Auxilium Cus Torino: il punto sulle giovanili

UNDER 20 ELITE
La strategia di coinvolgere Crespi ha subito un sussulto: il lungo saluzzese commette in fretta due falli ed è costretto in panchina, il fardello iniziale lo costringerà ad entrare ed uscire dal campo a più riprese. Torino però si adegua alla situazione e ci mette grande intensità in difesa, colpendo dall’altra parte sugli esterni con Blotto e Tarenzi, entrambi a segno da oltre l’arco: 15-10 al 10’.
Damiano e Patricio Bianco replicano a colpi di triple agli 8 punti di Ferraro e all’intervallo ecco le avvisaglie di quanto succederà da lì a poco: 33-26. 
Alla ripresa infatti i gialloblu, sempre pronti ad alzare il ritmo e a mettere pressione sulla palla per cercare recuperi e rapidi ribaltamenti del gioco, prendono una volta per tutte possesso del match: tre di Fantolino fanno da preludio all’ennesimo ritorno in campo di un Crespi sì alle prese con problemi di falli ma pure ben presente dentro all’area avversaria e preciso dalla linea: il resto lo fanno le conclusioni da lontano di Tarenzi e Damiano. Alla mezzora Auxilium CUS sul +20 e due punti ipotecati.
I successivi 10 punti in 10’ permettono al piossaschese Ferraro di confermarsi giocatore di talento e prospetto.

AUXILIUM CUS TORINO-ALTER PIOSSASCO 75-58
Parziali: 15-10, 33-26, 62-42
TORINO: Blotto 12, Gastaldi 5, Racca, Brighenti 4, Damiano 12, Bianco P. 8, Tarenzi 10, Crespi 10, Bianchelli 2, Fantolino 12. All. Porcella.
PIOSSASCO: D’Onofrio, Carà 1, Girardi , Valotti, Bombardi 5, Rambaudi 2, Ferraro 27, Cascino 7, Consolmagno 6, Pacifico 10, Ruffinatto, Matera. All. Vidili.

UNDER 18 ECCELLENZA
Primo quarto scoppiettante tra la capolista imbattuta College Borgomanero e Auxilium CUS. La difesa incassa subito due triple da Gay, i gialloblù replicano con orgoglio: ci mettono la faccia un po’ tutti e al 10’ se i punti subiti sono 36, quelli messi a tabellino da Torino sono già 29.
Non male, viste le assenze di Bottiglieri, Marco Bianco e Pappalardo. Ma di chi non c’è non si deve parlare, meglio invece sottolineare la determinazione con cui i torinesi affrontano anche il secondo periodo: due triple di Di Gennaro, miglior marcatore cussino con 14 punti, impediscono al College di andare via: a metà gara le lunghezze di distacco sono 10 (55-45), con Torino che sembra poter ancora dire la sua.
L’operazione fuga tentata invano per tutto il primo tempo riesce invece agli agognini alla ripresa del gioco: i biancoblu vanno presto in bonus e in apnea, la replica stavolta tarda ad arrivare. Torino è brava a non concedere grandi spaZi sugli scarichi, Borgo lo è altrettanto da dentro l’area e alla mezzora tra le due formazioni ci sono ben 19 punti. Stanca ma non demotivata l’Auxilium CUS gioca comunque fino in fondo. 

COLLEGE BORGOMANERO-AUXILIUM TORINO 99-72
Parziali: 36-29, 55-45, 80-61
BORGOMANERO: Gay 22, Okeke 25, Buldo 5, Pioppi 12, Borsato 10, Cesani 10, Dal Maso 5, Oglina 7, Brustia 3. All. Di Cerbo.
TORINO: Gastaldi, Racca, Brighenti 4, Damiano 8, Di Gennaro 14, Bianco 6, Mellano 6, Dho 6, Bianchelli 10, Fantolino 8. All. Bittner.

UNDER 18 ELITE
Derby dalle tante emozioni quello della Carcano. La spuntano i padroni di casa della 5 Pari dopo 45 combattutissimi minuti, ma, alla luce di quanto visto in campo, se a vincere fosse stata l’Auxilium CUS nessuno avrebbe gridato allo scandalo. 
Il grandissimo equilibrio dei tempi regolamentari porta le due squadre ad una serratissima volata in cui a un 2/2 dalla lunetta di Caratozzolo replicano Migliori (tripla) e un libero dell’ex Girino, con l’Auxilium CUS che avrebbe anche l’occasione di vincere ma non la sfrutta: alla sirena è 67-67.
Ancora Caratozzolo con un bomba tiene in rotta i gialloblu nell’overtime: 70 pari. Al successivo 72-70 siglato dalla linea da Trabaldo gli ospiti non replicano più. Il canestro di Caratozzolo e i due liberi finali di Celada rendono ancora più amaro l’epilogo di una stracittadina nel complesso, come capita in situazione di così grande incertezza, decisa dagli episodi. 

5 PARI TORINO-AUXILIUM CUS TORINO 76-74 D.T.S.
Parziali: 14-18, 35-37, 54-51, 67-67
5 PARI: Balma 2, Migliori 7, Girino 13, Barresi 6, Ferrara 12, Irrera 6, Lepore 14, Gavarrino 2, Trabaldo 14, Pescarolo, Novarese, Guerrini. All. Bronzin.
TORINO: Caratozzolo 10, Cassai, Sammarco 2, Barberis 3, Celada 10, Pezzella 2, Ronco, Piovano 13, Caponeri 9, Tirone 4, Dho 12, Mellano 9. All. Raho/Lastella. 

UNDER 16 ECCELLENZA
Per 8’ l’Auxilium CUS, presa per mano dal 2001 Akoua (suoi 9 dei primi 11 punti dei gialloblu), gioca con testa e giusta spregiudicatezza e si tiene sulla stessa linea del Collegno. Nei 2’ conclusivi Pinto inizia a crivellare il canestro dei padroni di casa, ben coadiuvato da Marmello, e il Collegno spacca in due la gara. Al 13’ i punti di vantaggio degli ospiti sono 12: 19-31. 
Al massimo svantaggio di metà periodo, 21-34, l’Auxilium CUS reagisce in maniera vigorosa: recupero dentro l’area di  Akoua e canestro in avvicinamento, Adrignolo si fa spazio da sotto e al 17’ i punti di ritardo di Torino sono 8: 28-36. Il Collegno però ha in più Sandrolini, autore di ben 10 punti a cavallo dell’intervallo. 
Scivolata di nuovo a -11, l’Auxilium CUS gioca dentro per Tibs, pronto a tradurla in gol un paio di volte, e si affida alle penetrazioni dritte di Marchisio: l’entrata decisa del 2001 cussino vale il 40-47 del 26’. La gara sembra riaprirsi, i biancorossi ospiti però sono bravissimi ad uscire dall’angolo, beneficiando pure della frenesia da recupero di un’Auxilium CUS poco lucida in attacco ma soprattutto poco equilibrata in difesa: i contropiede portano i collegnesi in lunetta ben 10 volte negli ultimi 3’ del periodo. La precisione non difetta ai leoncelli e il 42-59 chiude in anticipo ogni velleità di risalita gialloblu.

AUXILIUM CUS TORINO-COLLEGNO BASKET 58-85
Parziali: 17-25, 30-43, 47-63
TORINO: Musso, Coggiola 8, Baviello 9, Tello 1, Tibs 8, Marchisio 4, Adrignolo 8, Akoua 18, Brizzolara, Distratis, Panero, Cambiotti 2. All. Raho/Italia. 
COLLEGNO: Maggiano 2, Rosso 2, Sandrolini 19, Colantonio 4, Bianco 8, Vergnano, Corradino, Pinto 25, Marmello 9, Chiara 2, Pavanatti 10, Dal Ben 4. All. Gianzana.

UNDER 14 ELITE
I 39 punti all’attivo e le 57 palle perse parlano da soli. Ma l’economia della gara tra Auxilium CUS e Lettera 22 Ivrea non è tutta nei due dati citati, seppur entrambi pesino, e non poco, sul risultato finale. Ad un certo punto infatti i gialloblu, in rincorsa fin dalla palla a due, danno l’impressione di avere le risorse per arrivare a giocarsela. Ma non riescono però a tradurre la sensazione in fatti concreti, con gli ospiti che, pur senza strafare, riallungano senza troppi problemi.
Lettera 22 ordinata ed efficace nelle battute iniziali: 5-11 al 4’, 7-15 all’8’. Poi per qualche minuto le squadre faticano a trovare la via del canestro. L’Auxilium CUS rimane ferma per ben 7’, mentre l’Ivrea spicca il volo: break di 10-0, 9-26, con i gialloblu che nei 3’ che li separano dall’intervallo non è che facciano gran che di più di quanto fatto in precedenza (alla fine sono 4 i punti a referto nelal decina).
Il doppiaggio eporediese sul 17-34 sembra spegnere del tutto le velleità dei torinesi, che invece fanno leva sull’energia di Bertolani, deciso nelle penetrazioni e preciso dalla lunetta, e risalgono fino al -9: 27-36. Tentativo neutralizzato, l’Auxilium CUS gioca il tutto per tutto nelle battute iniziali dell’ultimo periodo riportandosi sul 33-44. Gli ospiti ripartono e 4’ dalla fine, sul 35-55, la partita è virtualmente conclusa.  

AUXILIUM CUS TORINO-LETTERA 22 IVREA 39-67
Parziali: 7-16, 11-27, 29-40
TORINO: Alessandria, Morandi 1, Pizzonia 2, Pirani, Grasso 1, Ventura 4, Piccinelli 4, Focato 13, Avino 4, Savio, Durante 2, Bertolani 8. All. Raho/Toso.
IVREA: Maccagno 2, Gallincani, Bevolo 15, Doria 3, Galvagno, Ruppi 14, Botte, Gamba 10, Castello 10, Rovera 13, Oddenino. All. Micheletto.

 

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author