Avellino, coach Maffezzoli: "Ci siamo, siamo vivi. A Milano per vincere"

Non riesce alla Sidigas l’impresa di passare la serie con la vittoria in Gara-4 dei Quarti di Finale playoff: in un PalaDelMauro gremito di pubblico, l’Olimpia Milano ha la meglio per 80-86. Il match decisivo della serie avrà inizio alle ore 19.00 di domenica 26 maggio, con la serie che si sposta di nuovo al Mediolanum Forum.

Così coach Massimo Maffezzoli nella conferenza stampa postpartita:

Parto da una considerazione extra-cestistica: voglio fare i complimenti al nostro pubblico, perché stasera ci ha regalato un’atmosfera meravigliosa. Adesso andiamo a giocarci Gara-5 per vincere. Stasera non abbiamo approcciato come avremmo dovuto ma soprattutto ci siamo disuniti cercando di vincere la partita con i singoli e, da squadra, non possiamo pensare di poter battere nessuno con i singoli. Questo ci è costato carissimo, anche perché la nostra è una squadra che quando vede tutti coinvolti in attacco si accende anche difensivamente. Detto questo, sono certo che i ragazzi abbiano imparato la lezione e che anche stasera abbiamo venduto carissima la pelle: in termini di impegno non ho nulla da recriminare ai miei giocatori. Milano ha fatto la partita che ci aspettavamo, trovando dei grandi canestri, congrui al grande talento del suo roster; noi però abbiamo sbagliato troppo.

Anche questa sera abbiamo tirato giù 15 rimbalzi offensivi, prodotto 20 assist e fatto registrare solo 7 palle perse: ripeto, abbiamo pagato carissimo il voler risolvere la partita da soli. Qualche tiro che avrebbe potuto dare la spallata definitiva all’inerzia non è entrato e dal canto suo l’Olimpia è stata abile a reagire. Lo dico di nuovo: domenica andremo a giocarcela. Abbiamo già vinto a Milano e sappiamo cosa fare per ripeterci. Mi spiace perché vincere di fronte a questo pubblico sarebbe stato qualcosa di incredibile ma, ancora una volta, noi siamo ancora qui e giocheremo alla morte in Gara-5“.

Fonte: Ufficio Stampa Sidigas Scandone Avellino

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.
Per Info