Avellino, coach Sacripanti: “A Brindisi una gara ad alto contenuto emotivo”

Trasferta insidiosa per la Sidigas Avellino che affronterà l’Enel Brindisi nel posticipo domenicale delle 20.45 al PalaPentassuglia. Il parquet avversario, insieme all’innesto dell’ex Milano Samardo Samuels, sono alcuni degli aspetti su cui si è soffermato coach Sacripanti durante la consueta conferenza pre-gara: “E’ una trasferta molto difficile, in casa propria Brindisi ha perso solo tre gare di cui due ad inizio campionato, è un campo ostico e molto caldo. I nostri avversari stanno vivendo un momento di grande salute avvalorato dall’innesto di un giocatore di livello assoluto come Samardo Samuels. L’ Enel rispecchia perfettamente l’impronta della pallacanestro di Meo Sacchetti, riesce a fare tanti tiri nei primi 8 secondi con transizioni di primo livello, gli esterni hanno percentuali da tre punti molto alte, quindi, è una formazione che ci farà fare un lavoro difensivo molto particolare. All’interno della stessa partita si potranno avere tanti break e contro break, dovremo essere bravi a limitare quelli negativi ed è per questo che l’accoppiamento difensivo nei primi sette secondi sarà molto importante. Inoltre, tra le due squadre c’è una forte rivalità, sarà una gara ad alto contenuto emotivo. Con l’uscita dalla Champions abbiamo avuto a disposizione l’intera settimana per preparare la partita, questo ci ha permesso di lavorare focalizzandoci su alcuni particolari aspetti. Purtroppo non è stato possibile allenarci sempre al completo a causa dei piccoli problemi fisici di Fesenko, Zerini e dell’assenza di Joe Ragland. Sabato, dopo l’allenamento di rifinitura, decideremo chi sarà della partita. Ci aspetta una grande sfida.”

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author