Bakery Piacenza conferma Perin, ecco il comunicato e le sue parole

In casa Bakery non ci si ferma ed arriva la seconda conferma in altrettanti giorni. Parliamo di Marco Perin, che sarà biancorosso anche per la prossima stagione. Il playmaker toscano, arrivato nel dicembre scorso per sostituire l’infortunato Maggio, ha deciso di prolungare il contratto e continuare con la casacca della Bakery Piacenza. Ai nostri microfoni, Perin ha rilasciato le sue prime dichiarazioni sulla passata stagione e quella prossima ad arrivare.

 Hai giocato poco tempo in biancorosso, ma hai deciso di rimanere. Cosa ti ha spinto a questa scelta?

“Mi ha spinto a rimanere l’ambizione che ha la società per la nuova stagione, ed inoltre il presidente e il coach Campanella sono stati il ruolo chiave per questo rinnovo. In questa società si respira pallacanestro, dedizione al lavoro e soprattutto voglia di vincere, un mix di cose che mi ha spinto a restare.”

Purtroppo, non c’è stata la possibilità di chiudere il campionato. Cosa avrebbe potuto dire la Bakery alla stagione da poco conclusa?

“La Bakery di quest’anno poteva dare tanto secondo me, potevamo stupire. Io sono arrivato a metà anno ma sicuramente il grosso è stato fatto prima di me. Era e spero che sarà ancora una grande famiglia fatta di uomini.”

Infine, cosa ti aspetti dalla nuova Bakery 2020/2021?

“Per la nuova stagione mi aspetto un gran campionato, probabilmente si alzerà l’asticella ma le ambizioni di società e staff sicuramente creeranno la carica, determinazione e voglia di iniziare prima possibile.”

Marco Perin in maglia biancorossa ha viaggiato con la media di 14.1 punti a partita (media più alta tra i biancorossi), 3.1 rimbalzi e 3.4 assist. Il playmaker numero 5 ha disputato 11 partite, segnando 155 punti tra cui spicca la quasi perfetta percentuale del 93% al tiro libero.

FONTE: Ufficio Stampa Bakery Piacenza Basket

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.