Baltur, al Pala Ahrcos passa Faenza

Al Pala Ahrcos la Rekico Faenza costringe la Baltur Cento alla seconda sconfitta casalinga stagionale, al termine di un match combattuto e incerto dal primo all’ultimo possesso. Alla palla a due gli emiliani devono ancora una volta rinunciare a Bianchi mentre i romagnoli si presentano senza gli infortunati Benedetti e Penserini. Davanti agli oltre mille spettatori, di cui circa 80 ospiti, le due squadre danno vita a un vivace primo quarto fatto di sorpassi e controsorpassi ma con finale favorevole ai biancorossi, che mandano in archivio il periodo iniziale sul punteggio di 23-19. In seguito la Baltur scappa a “+8” (30-22), la Rekico rientra con Maccaferri e sorpassa con Donadoni (32-33) ma Cento chiude avanti la prima metà (36-33). Nella ripresa la Baltur scappa con Caroldi e Bedetti (48-40) ma Faenza la riprende con Donadoni e poi scappa con Boero (50-54). Dieci punti consecutivi di Brighi riportano in carreggiata Cento ma un tap-in di Donadoni sulla sirena di fine terzo quarto avvia un break di 11-0 che vale il “+7” (58-65) e alimenta l’entusiasmo dei faentini, che iniziano a credere al colpaccio. Caroldi e Pignatti riportano successivamente in scia la Benedetto XIV (65-67) ma Faenza risponde con Maccaferri e Perin, che abbandona il campo per infortunio in seguito al canestro del “+7” (67-74). A una curva dal traguardo s’accende Chiera, che con 8 punti in fila rimette in discussione il punteggio (75-76), con dieci secondi sul cronometro. I tiri liberi di Maccaferri, Caroldi e Boero aggiornano il risultato sul 77-79. La Baltur avrebbe quindi la palla per il pareggio o la vittoria e quattro secondi da giocare, ma non riesce a trovare la via del canestro e la Rekico può festeggiare.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author