La Baltur fa festa con Vico in terra di Romagna

Nonostante l’assenza di Piunti, le insidie di una prima giornata di ritorno che registra le cadute di parecchie “big” (Firenze e Milano nel girone A, Crema nel B, San Severo e Pescara nel C), e le certezze di un avversario sin qui imbattuto in casa, la Baltur torna da Faenza con altri due punti in tasca e incomincia nel migliore dei modi, un girone di ritorno che si preannuncia come impegnativo ma che promette ulteriori soddisfazioni per un popolo bianco/rosso che al “Cattani” si presenta in oltre 200 unità sugli spalti. La Rekico, al gran completo dato il ritorno in rotazione di un Pagani protagonista di un bel duello sotto canestro con Benfatto, parte subito forte. Perin aggiorna presto il punteggio sull’8-2 ma Rizzitiello impatta già a quota 10 e poi sorpassa (17-19), consegnando a Cento l’inerzia di un match che torna favorevole ai padroni di casa nella frazione successiva, quando Iattoni riporta avanti Faenza e costringe Benedetto alla sospensione (29-26, 13’). In uscita dal time-out Chiera e Vico rilanciano la Baltur, Pagani e Aromando rintuzzano l’assalto ma il successivo break, ispirato da Benfatto, spedisce le due squadre negli spogliatoi con vantaggio ospite che raggiunge le nove lunghezze: 42-51. A campi invertiti, la Baltur piazza la zampata vincente con Vico, che mette la sua firma su 18 dei 28 punti fatti dalla formazione ospite, consentendo a Cento di vincere anche questo periodo e volare successivamente a “+21” (61-82), a poco più di 9’ dalla fine. Con Vico in panchina per rifiatare, la Rekico ne approfitta per accorciare le distanze grazie a una sequenza di Venucci. Il tentativo di rimonta dei locali, alimentato dai canestri di Aromando e Brighi e dall’espulsione di Cantone, si concretizza nel momento in cui Faenza risale fino al “-3” (91-94), a sei secondi dalla fine. Il fallo seguente su Chiera consente però all’argentino di recarsi in lunetta per i tiri liberi che legittimano il successo degli emiliani e rendono vano l’ultimo attacco dei romagnoli. In attesa di conoscere il programma delle “Final Eight” di Coppa Italia, i cui quarti di finali e le cui semifinali si disputeranno a Fabriano mentre la finale verrà giocata a Jesi, la Baltur tornerà in campo domenica prossima per affrontare il fanalino di coda Costa Volpino sulle tavole del Pala Ahrcos.

REKICO FAENZA-BALTUR CENTO 91-96
PARZIALI: 19-23, 23-28, 19-28, 30-15.
FAENZA: Aromando 8, Neri NE, Perin 13, Silimbani, Benedetti, Venucci 24, Iattoni 17, Milosevic NE, Pagani 19, Chiappelli, Samorì NE, Brighi 10. All. Regazzi.
CENTO: Ba, Piunti NE, Vico 36, Chiera 11, Graziani, Pasqualin 1, D’Alessandro 5, Govoni NE, Benfatto 21, Cantone 3, Mastrangelo NE, Rizzitiello 19. All. Benedetto.
ARBITRI: Giusto, Gallo.

Fonte: Ufficio Stampa Baltur Cento

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author