Il Basket Agropoli torna finalmente alla vittoria, battuta Siena al fotofinish

BASKET AGROPOLI – MENS SANA SIENA: 76 – 75
Periodi: 1Q 22-16; 2Q 18-18; 3Q 14-18; 4Q 18-27.

BASKET AGROPOLI: Santolamazza 12, Delas 13, Carenza 10, Soloperto 8, Contento 6, Langford 19, Romeo 5, Marra 3, Amanti, Lepre, Silvestri. Coach: Finelli.

MENS SANA SIENA: Masciarelli 4, Harrel 22, Vildera , Saccaggi 2, Flamini 23, Pichi, Campori, Myers 20, Tavernari 4, Mascolo. Coach: Griccioli.

Arbitri: Gianluca Gagliardi di Anagni; Marco Marton di Conegliano; Alessandro Buttinelli di Cerveteri

Basket Agropoli, interrotto il lungo digiuno contro Siena

Il Basket Agropoli torna a vincere dopo dodici sconfitte consecutive. Lo fa in grande stile al PalaCilento, sospinta dal pubblico amico, contro la Mens Sana Basket 1871 Siena per 76-75. Vittoria meritata, seppure con qualche paura nel finale, per i delfini di coach Finelli che tornano in piena lotta per i play-out, agganciando i cugini di Scafati a 12 punti. La sfida si apre con una serie di errori sotto canestro da entrambe le squadre, tanto che solo dopo due minuti la partita si sblocca con una tripla di Flamini. Agropoli però è ben determinata a interrompere il lungo digiuno e fa sentire il suo peso sotto canestro con Langford, Contento e Delas per il primo break della gara (10-5). Grande intensità per la squadra campana anche in difesa, cercando di limitare al massimo gli attacchi del quintetto senese. La tripla di Carenza consente ad Agropoli di volare sul +10 (15-5), vantaggio ridotto dai primi punti di Harrell e dal canestro di Flamini (15-9). Non si intimoriscono Santolamazza e compagni, trovando gioco e punti fino al 22-16 con cui si chiude il primo periodo. Riparte a razzo l’Agropoli che trova subito la tripla di Marra e i punti in sospensione di Langford per il +11 (27-16). Harrell e Myers provano a rosicchiare qualche punto, ma i cilentani affondano ancora e vanno sul 32-19. Ci pensa Flamini a provare a guidare la riscossa senese, portando i suoi a -3, con Vildera che chiude la propria gara per raggiunto limite di falli. Il primo tempo termina, quindi, con il gancio sinistro di Carenza per il 40-34 . Si riparte con una botta e risposta tra Santolamazza e Masciarelli, prima che Carenza trovi ancora la tripla. Delas dai 6,75, Carenza e Harrel dal pitturato inchiodano la gara a 3’21” sul 52-42, con la squadra di coach Finelli brava a tenere in doppia cifra il vantaggio. Ci pensa Langford ad incrementare il vantaggio dei delfini, mentre Siena si affida al duo americano. Il quarto si chiude con Soloperto, all’esordio casalingo, che segna dalla lunetta e con Myers che replica dall’area per il 58-48. Soloperto e la tripla di capitan Santolamazza infiammano il PalaCilento all’inizio del quarto periodo. Il capitano dei delfini replica poco dopo ancora con una tripla per il 68-54. Siena non demorde e Flamini avvia la rimonta, seguita dai punti di Harell e Myers per il 70-66. Quindi, Myers viene espulso dalla panchina, mentre Santolamazza segna dalla lunetta (72-66). Agropoli perde, invece, Langford per raggiunto limite di falli e Siena che accorcia ancora dalla lunetta. Finale da brividi con il rientro di Siena e con Agropoli che sembra rivedere i fantasmi delle gare precedenti. Il punteggio a un minuto dalla fine segna 74-71. A 24″ dalla fine, i delfini si ritrovano con un solo punto di vantaggio. Agropoli allunga ancora dalla lunetta, riduce Siena con i liberi di Harrell (76-75)  e all’ultimo il tiro sbagliato dell’ex Tavernari, salutato all’inizio dal PalaCilento, che consente ai delfini di ritornare al successo e di rientrare a pieno titolo nella lotta per i play-out.

Dichiarazioni

Alex Finelli (coach) – “Sono felice per i ragazzi perché non era semplice dopo tante partite perse.
Sappiamo quanto è stato difficile  questo periodo e quanto abbiamo sofferto. Questa vittoria concretamente ci dà la possibilità di guardare alle prossime sei partite con uno spirito rinnovato.
Sono felice per la società che ha vissuto un momento difficile e la ringrazio perché mi ha permesso di lavorare con fiducia e consentito anche alla squadra di restare in tranquillità in un momento difficile. Detto ciò, i ragazzi sono stati  in campo con un atteggiamento bellissimo, difendendo con concretezza per quaranta minuti e attaccando con lucidità e raziocinio per buona parte del match. In una sola parola, abbiamo giocato di squadra. Siamo felici per i tifosi, sono stati sempre esemplari e ci sostengono e ci credono come noi. Ora ci prepariamo per queste sei finali, quattro gare in trasferta e due in casa, che dobbiamo affrontare con lo stesso atteggiamento di stasera”

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author