Basket Barcellona, continua la crisi

Dopo le cinque sconfitte consecutive La Briosa Barcellona si appresta a scendere in campo in quel di Rieti, alla ricerca del riscatto. I siciliani dopo esser stati convocati in settimana dal Patron Bonina, dovranno dimostrare il loro valore, cercando di strappare i rinomati due punti. Il primo tempo viene condotto dalla Briosa Barcellona, che trova il canestro con molta fluidità. Smith e compagni toccano anche il +10, poi però, Rieti si riattiva e accorcia il divario, andando negli spogliatoi sul punteggio di 39 – 43. Nei secondi venti minuti Rieti riacquista fiducia e mordente, grazie anche ad un metro arbitrale discutibile che ha visto i giallorossi caricati di falli (13 – 30). Nonostante i rarissimi viaggi in lunetta a differenza dei padroni di casa, Barcellona tiene fino alla fine dove però deve arrendersi. Il match termina 78 – 73

PRIMO TEMPO – La prima parola è dei padroni di casa che da subito fanno capire ai siciliani che tipo di match sarà. La prima palla a due la strappano i giallorossi, che provano a far girare la palla. I risultati sono scarsi, Benedussi intercetta il passaggio e vola in contropiede senza alcun problema. La Briosa Barcellona non si culla e con Migliori sblocca la situazione e Centanni coadiuvato da Smith e Loubeau lanciano un forte messaggio a Coach Nunzi, (2 – 8). Buckles, non accetta l’atteggiamento dei compagni, ricorre ad una schiacciatona prima e un tiro dalla media poi, per scuoterli, (6 – 8). Pepper si fa vedere attivo sul fronte offensivo, subisce fallo e vola in lunetta. Realizza solo il 50% e riporta sul -1 Rieti. I due roster si attaccano costantemente, ma non riescono a trovare la continua lucidità. Dopo otto minuti di gara, Rieti riesce a pareggiare i conti e mettere la testa avanti, (12 – 10). Botta e risposta continui, nel frattempo i padroni di casa, lavorano per far caricare i giallorossi di falli. Fallucca decide di entrare in partita, lo fa siglando l’ultimo canestro del primo periodo che termina 15 – 18.

L’inizio del secondo periodo prende spunto da quello del primo. Rieti, sigla il primo canestro del periodo ma Barcellona risponde prontamente con la tripla di Macaferri. Longobardi, attacca il centro con l’intenzione di tenere a galla i suoi. La Briosa mette una pezza con Bianconi, che dalla lunghissima distanza piazza la bomba. Buckles prova a prendere la squadre per mano, realizza quattro punti personali consecutivi, intervallati dai canestri di Smith, (23 – 29). I ragazzi di Coach Bartocci provano ad affinare il proprio gioco, si sincronizzano tra di loro e come se fossero soldatini, portano Barcellona sul +8, (31 – 39).

Capitanelli e compagni, alzano il piede dall’acceleratore e consentono a Longobardi, Mortellaro e Parente di accorciare nuovamente le distanze, (37 – 39). Smith riprende coscienza e con Bianconi affondano altri quattro punti a referto, ma l’ultimo canestro è targato Parente, il secondo periodo termina 39 – 43.

SECONDO TEMPO – Buckles non lascia nulla al caso, coglie ogni singola occasione e la fa sua. Così facendo accorcia le distanze e pareggia i conti, 43 – 43. Loubeau si fa sentire, arricchisce il proprio bottino ma Buckles continua imperterrito, 46 – 45. Le compagini si bombardano dalla media e lunga distanza senza timore. Anche questa domenica il terzo periodo, sposa il ruolo del periodo decisivo. Rieti, recupera le forze e la consapevolezza offensiva. Barcellona perde la lucidità, dando spazio a Buckles e compagni, che piano piano portano acqua al proprio mulino ma non è detta l’ultima parola. Sul parquet si lotta con le unghie e con i denti, quando manca un minuto abbondante alla fine del terzo periodo, il tabellone recita 58 – 58. Nonostante la cavalcata dei padroni di casa il terzo periodo termina 59 – 60.

Nel quarto periodo si viaggia sul filo del rasoio. Fallucca approfitta degli errori dei ragazzi di coach Nunzi e porta avanti nel punteggio i propri compagni. Feliciangeli e Pepper ci credono ancora e attaccano il ferro senza paura, l’obiettivo è quello di non far fuggire Barcellona. Una partita molto combattuta, entrambe le compagini vogliono i tanto attesi due punti. Loubeau e Smith tentano la fuga con due schiacciate, (68 – 71), ma Benedusi placa l’entusiasmo giallorosso con un tiro dalla media e Buckles seguito da Pepper mettono la firma sul sorpasso, ( 75 – 71). I ragazzi di Coach Bartocci le provano tutte, le provano tutte per agganciare la Npc, ma i vari Buckles, Benedusi e Mortellaro mettono la parola fine al match che termina 78 – 73.


Un amareggiato Coach Bartocci, nel post partita analizza l’arbitraggio e in parte l’atteggiamento dei suoi ragazzi: “In casa nostra posso affermare di non aver avuto mai arbitri del genere. Arbitri che fischiavano come i treni. Arbitri che  fischiavano in ritardo oppure infrazioni a caso. Non sono da sottovalutare le scelte arbitrali, possono e come indirizzare le partite. Nessuno mette in dubbio il valore e il merito di Rieti, anzi, ne approfitto per complimentarmi con Luciano per il grande lavoro svolto fino ad ora. Voglio dire che quando si scende in campo, i protagonisti sono i componenti delle due compagini. In tutti questi anni, non mi ero mai lamentato della terna arbitrale, ma questa sera è stato un caso lampante.
Stasera abbiamo giocato con buonissima intensità e interpretato la gara nel migliore dei modi.
Sicuramente dobbiamo lavorare sodo per migliorare in diverse situazioni. Sono più che certo, che se riusciremo ad allenarci tutti insieme potremmo ottenere soluzioni alternative in attacco.”



Npc Rieti – La Briosa Barcellona

(15 – 18);(39 – 43);(59 – 60);(78 – 73)
Tabellini

La Briosa Barcellona: Centanni 2, Fallucca 13, Loubeau 10, Capitanelli 6, Bianconi 8, Pettineo n.e., Cefarelli 10, Smith 16, Maccaferri 8; Coach Maurizio Bartocci.

NPC Rieti: Buckles 28 ,Mortellaro 7,Benedussi 8,Parente 12,Pepper 11, Hidalgo n.e. , Della Rosa 4,Feliciangeli 2, Longobardi 6, Ponziani n.e., Auletta n.e.; Coach Nunzi.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author