Basket Cecina, vittoria casalinga contro Valsesia

GR Services Basket Cecina 61

Gessi Valsesia Basket 54

Parziali: 15 – 21; 16 – 14; 16 – 10; 14 – 9

Progressivi: 15 – 21; 31 – 35; 47 – 45; 61 – 54

Il tabellino: GR Services Basket Cecina: Fratto 11, Toscano 8, Favilli, Zaccariello, Del Testa 6, Gambolati 4, Caroti 18, Bruni 7, Medizza 7, Thiam. All. Campanella – Ass. Bandieri – Pio.

Gessi Valsesia: Giacomelli 6, Quartuccio, Tomasini 9, Dotti 2, Giovar 5, Santarossa 5, Gatti 5, Zucca 18, Giorgi, Paolin 4. All. Pansa – Ass. Carofiglio – Gagliardini.

Arbitri: Lombardo di Trapani e Venturini di Capannori.

Per il settimo sigillo che vale la testa della classifica in solitaria la GR Services ha faticato contro la Gessi Valsesia, domata però nel finale dopo una prima parte di gara tutta a rincorrere. Valsesia è partita meglio ad inizio gara piazzando un parzialino di 6 – 0 che tra alti è bassi è andato avanti fino quasi all’intervallo, quando le due formazioni sono andate negli spogliatoi sul + 4 per gli ospiti. Nel terzo quarto la GR Services è riuscita prima ad effettuare l’aggancio a quota 45 e poi il sorpasso chiudendo avanti di 2 la frazione. I primi minuti dell’ultimo periodo sono stati quelli decisivi con Del Testa e compagni che sono scappati a + 7, un vantaggio che Valsesia non è più riuscita a ricucire nonostante tutti i tentativi, con i rossoblù che hanno blindato la difesa, ancora una volta vera arma in più. Per quanto riguarda la valutazione di squadra l’incontro è terminato 64 – 42, merito anche del maggior numero di rimbalzi conquistati dai rossoblù, 34 contro 28 e dei 10 assist, 5 dei quali smazzati da Caroti. Il play di Campanella è stato importantissimo per la sua formazione in avvio di gara, tanto da mettere a segno 16 dei suoi 18 punti nei primi 20 minuti di partita. Nel finale invece sono state importanti le prestazioni sotto canestro di Fratto e di Medizza, anche se il lungo triestino ha chiuso solo con 1 / 5 dalla linea della carità. Valsesia si è dimostrata una squadra forte e ben allenata, che non ha mollato sino alla fine e che dispone di un gruppo giovane ma esperto e con ottime doti tecniche, che non merita sicuramente la posizione in classifica occupata attualmente. A fine gara coach Pansa ha con grande sportività fatto i complimenti al suo avversario, Campanella, e sicuramente in questa vittoria della GR Services sono stati più importanti i meriti della formazione vincente che i demeriti degli sconfitti, tra i quali si è messo bene in mostra il giovane Zucca, pivot sardo di scuola Reyer Venezia, che farà sicuramente strada. Per i rossoblù il prossimo appuntamento è contro un’altra formazione piemontese, il CUS Torino, con incontro che si giocherà sabato 14 novembre alle 20.30.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author