Basket Costa A2: Il Sanga è ancora indigesto

Perdiamo per la seconda volta con Sanga una partita che ci ha visti sempre all’inseguimento. Dopo un inizio difficile siamo andati su è giù per tutta la partita senza mai trovare la continuità per rimontare il -11 rimediato nel primo quarto. La svolta  arriva con le spalle al muro tutta nel finale, ma il cronometro suona con qualche secondo d’anticipo facendoci finire corti.

Il primo quarto è segnato da una grande difficoltà offensiva, evidenziata dalla fatica nel fare tiri costruiti. Dal vantaggio del 2-3 commettiamo una serie di falli che ci porta presto a esaurire il bonus (10 falli nel primo quarto). La partita rimane per qualche minuto in equilibrio (9-5 al 5’) fino a che Sanga non comincia a trovare il canestro con più continuità. In attacco perdiamo “troppi troppi” palloni e così veniamo puniti al 10’ sul 20-9.

 

All’andata Il nostro primo quarto era stato quasi perfetto e alla fine ne eravamo uscite sconfitte quindi i lampi di chiusura di quarto ci lasciano ben sperare. Martelliano colpisce dalla lunga, ma con il passaggio a zona riusciamo a prendere un minimo di inerzia andando 25-15. Sesnic rientra in campo, ma pesca subito il terzo fallo così ci sfugge il momento buono per rifarci sotto. Il 32-16 è un segnale preoccupante, ma capitan Longoni con 7 punti di fila ci tiene a galla con carattere. Il tap-in di Rulli sulla sirena vale il 38-27, ma per ribaltare l’incontro sembra ci voglia ben altro.

 

Andiamo per un attimo sotto le 10 lunghezze di svantaggio, ma soffriamo ancora a rimbalzo sotto il nostro canestro. A metà quarto continuiamo ad andare su e giù senza continuità, ma la sensazione è che basti poco per provare a girare la gara (25’ 45-33). Non troviamo la svolta e nonostante la tripla di Visconti e il canestro di Rulli siamo troppo spesso pescati in fallo (ancora 10 nel quarto). Il terzo periodo finisce 53-43 grazie ai centri pescati da Longoni e Rulli, ma non siamo certamente nella nostra miglior serata.

 

Ad inizio periodo abbiamo Maiorano, Sesnic, Baldelli e Visconti con 4 falli più Rulli e Longoni con 3. Il neo acquisto Dina mette con forza il canestro del -8, ma ancora a rimbalzo offensivo Vente risponde immediatamente. L’ex Novati ruba palla e si invola per il meno 14 e con 6’ abbondanti sembra sempre più dura. Continuiamo a lottare tornando a -10 e la sensazione è ancora di essere ad un passo da una svolta. Perdiamo Rulli e Maiorano per falli, ma Sesnic ci porta 61-54 a 2’30” dal termine. Sanga risponde in penetrazione, ma Longoni trova il fallo (5° di Pozzecco) e canestro del 63-57. Maffenini dalla lunga prova a spegnere le nostre velleità di rimonta, ma continuiamo a provarci finchè c’è tempo sul cronometro. Longoni trova la tripla del 65-61 a 17” dal termine; dopo il timeout Sanga segna immediatamente, ma il capitano si ripete dalla lunga siglando il 67-64 a 7” dal termine. Rubiamo palla e troviamo anche il tiro per il pareggio che però ci dice di no.

 

Sicuramente la situazione falli ha condizionato tutta la gara con scelte spesso obbligate. Siamo incappati ripetutamente negli stessi errori durante i 40’, togliendoci da soli le energie nervose che servivano a riaprire la gara prima. A ruoli invertiti la partita ha ricalcato molto quella di andata, ma stavolta la beffa finale non è arrivata. Speriamo che questo stop sia nuovamente di stimolo come è successo nel girone di andata, perché la stagione ha equilibri ancora tutti da definire.

 

Il Ponte Casa D’Aste Milano: Bottari, Novati 6, Pozzecco 2, Rossini 2, Guarnieri, Martelliano 10, Perini NE, Canova 9, Maffenini 23, Giulietti NE, Vente 15, Galiano NE, All Pinotti

 

B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Longoni 23, Meroni, Rulli 10, Del Pero, Baldelli 11, Misto NE, Visconti 9, Fontana NE, Sesnic 10, Tibè, Maiorano. All Pirola

 

Parziali 20-9; 38-27; 53-43; 67-64

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author