Basket Femminile Stabia: il nuovo coach è Massimo Massaro. "Lavorare con le giovani, Ho scelto Stabia per il progetto!"

Spaziare dal settore femminile a quello maschile con la stessa professionlità e stima incondizionata dagli addetti ai lavori. Parliamo di Massimo Massaro,  nuovo head coach del Basket Femminile Stabia.

L’anno passato alla guida dell’Angri maschile in serie C silver, la sua esperienza con il basket in rosa lo ha visto alla guida della Phard Napoli in serie A1 e del Gymnasium Napoli in serie A2, ottenendo in entrambe le esperienze successi notevoli.

Noi di Tuttobasket lo abbiamo intervistato.

Dalla maschile ad angri a stabia in serie a2 femminile. I perchè di questa scelta?
“Mi ha affascinato molto la proposta dello Stabia legata ad un bel progetto di stampo molto giovanile, ma non nascondo che la scelta è stata difficile perchè ad Angri mi sono trovato molto bene sia con la società e anche con il meraviglioso pubblico, ed ovviamente con la squadra che avevo fatto tutta praticamente io. Mettiamoci che nel mentre è arrivata la proposta di Maddaloni che per me rappresenta una società importantissima per il bellissimo ciclo (una promozione in B e due playoff) trascorso, e capirai come sono stato in difficoltà. Alla fine ho scelto Stabia ma devo ringraziare infinitamente le altre due società per le opportunità splendide che mi avevano offerto. Con entrambe non è stato un addio!”
Come vedi il movimento femminile campano?
“Il movimento femminile campano rispecchia secondo me quello nazionale. Si deve secondo me riprendere un discorso di totale reclutamento che riporti numero e qualità di giocatrici. Ora con l’avvento di Andrea Capobianco, coach serio, bravo e gran lavoratore, credo si sia fatta una scelta felicissima, che porterà certamente nuovo smalto a tutto il movimento femminile!”
 Che campionato sarà di serie A2?
“Sto cercando di recuperare gli anni di lontananza dai campionati femminili, guardando video di tutti i tipi e raccogliendo informazioni. Credo però, dall’idea che mi sono fatto, che vista la rinuncia di Parma e Orvieto (non sostituite), ci saranno moltissime forti giocatrici che scenderanno in A2 per cui il livello salirà rispetto allo scorso anno!”

 

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author