Basket Girls Ancona, si ferma Formiconi. Parla Matassini

BASKET GIRLS, SI FERMA FORMICONI. PARLA IL VICE COACH MATASSINI

Sorrisi ma anche preoccupazioni dal test che il Basket Girls Ancona ha giocato al palasport di Civitanova Alta contro la locale formazione di A2 della Fe.Ba. Le note positive arrivano dal campo dove le ragazze di coach Novelli continuano a destare ottime impressioni e lasciano ben sperare per l’inizio del campionato. Quelle più amare provengono invece dall’infermeria dove è entrata Gloria Formiconi, proprio una delle giocatrici più in forma del momento. L’ala recanatese nel corso dell’ultimissima parte di amichevole ha riportato un forte trauma alla caviglia, un problema che ha necessitato il trasporto al pronto soccorso. Le radiografie fortunatamente hanno scongiurato fratture o lesioni di una certa importanza, maggiori approfondimenti ortopedici chiariranno la situazione e soprattutto diranno se e quando la forte giocatrice di Novelli dovrà rimanere ferma. Intanto nell’amichevole di Civitanova si sono riviste sia Francesca Di Sario che Felicita Zerella entrambe assenti nel Memorial Balestra dello scorso week end. Non ha giocato invece la capitana Francesca Redolf tenuta precauzionalmente a riposo per un problema a una caviglia che sconsiglia inutili forzature ma non desta eccessivi patemi d’animo.

A poco più di una settimana dall’inizio del campionato quindi la squadra continua a crescere e lo fa quotidianamente in palestra sotto la guida di coach Novelli al quale la Società ha affiancato nel ruolo di vice Alberto Matassini, giovane tecnico che però vanta già buone esperienze sia in campo maschile che femminile. Idee chiare e voglia di lavorare in palestra crescendo con le squadre che allena: ecco le prime parole del neo vice coach biancorosso  

Giovane tecnico ma già con una discreta valigia piena di esperienze.

“In questi primi cinque anni ho lavorato a livello giovanile sempre a Porto Recanati, tra Junior Basket e Basket People, mentre a livello senior, dopo due stagioni alla Lully Basket P.Recanati, mi sono spostato prima a Macerata, sponda Independiente e poi a Castelfidardo, dove nell’ultima stagione abbiamo vinto il campionato di Promozione, garantendoci quella serie D che oggi stiamo affrontando a Porto Recanati con un gruppo e un progetto completamente nuovi.”

Come ti sei trovato in queste prime settimane al Basket Girls ?

“La mia avventura con la A3 è cominciata ufficialmente un po’ in ritardo rispetto a quella delle ragazze, ma devo dire che ambientarsi non è stato per nulla difficile.  Sono convinto che a qualsiasi livello, un gruppo forte non è un insieme di giocatrici forti, ma l’aspetto tecnico deve intrecciarsi a quello relazionale e umano, altrimenti  non possono esserci risultati.  E questo gruppo, sotto questo aspetto, sembra avere basi molto solide. Se poi a queste basi aggiungiamo le qualità tecniche delle singole, viene da pensare che questa squadra possa fare davvero bene.”

Sei il vice di un allenatore esperto come Novelli. Sei qui per aiutare ma anche per imparare ?

“ Il ruolo di vice che ricopro è una novità assoluta, avendo sempre e solo allenato da capo-allenatore sia a livello giovanile che senior.  Ma ho accettato questo diverso incarico proprio per poter vedere all’opera un allenatore navigato come Stefano, che mi aveva persino allenato a livello Juniores d’Eccellenza nel 2005. Ma anche per vedere il nostro lavoro da una prospettiva diversa e per concludere un percorso che in questi primi 5 anni di “coaching” mi ha dato modo di allenare tutte le categorie maschili e femminili ,eccetto under 13, e mancandomi proprio il settore senior femminile, non potevo rifiutare l’occasione di esordire lavorando con una squadra di Serie A e chiudere il cerchio a soli 26 anni. “

Questa stagione è molto impegnative per te. Capo allenatore in Serie D e vice coach ad Ancona. Come riuscirai a far conciliare le due cose ?

“Quest’anno sarà per me un anno molto impegnativo, infatti oltre a essere assistente in A3, ricopro il ruolo di  capo-allenatore nel maschile della Fortitudo Porto Recanati in Serie D (campionato iniziato lo scorso week end  con una vittoria esterna a San Severino)  e dell’Under 17 Elite sempre a Porto Recanat. Sarò inoltre impegnato nel giovanile da capo-allenatore del gruppo ’99-’00 sempre qui alla Basket Girls. Ma ormai dopo lo scorso anno, dove ho disputato sei campionati tra maschile e femminile, credo di essere preparato a questo tipo di impegno e una volta sostenuto l’ultimo esame universitario, avrò ancora più tempo da dedicare all’attività sulla quale oggi sto investendo affinché possa diventare un lavoro.” 

Chiudiamo con le tue aspettative da questa stagione.

“Le prospettive in generale sono  passione, voglia di lavorare e impegno che non mancheranno mai, ma soprattutto la consapevolezza che un allenatore non conosce mai abbastanza.  Per cui ogni minuto passato in palestra sarà un’esperienza di cui far tesoro, soprattutto a 26 anni. Nello specifico della A3 invece, mi auguro di essere una buona spalla per Coach Novelli, che mi sta coinvolgendo quotidianamente nella programmazione e nelle scelte, ma soprattutto un sostegno valido per le ragazze. “

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author