Basket in carrozzina: il Santa Lucia vince la Coppa Italia

La finale si è giocata su ritmi altissimi e con estremo agonismo fin dalle battute iniziali: per il Santa Lucia subito in grande spolvero il leader e capitano azzurro Matteo Cavagnini (12 punti sui 20 finali saranno realizzati nel primo quarto), mentre la Briantea 84 faticava a rimanere a contatto, scivolando presto a sei punti di distanza (16 a 10 dopo 7’45’’); ma è nel secondo quarto che l’inerzia del match è passata definitivamente nelle mani dei padroni di casa, che hanno piazzato un parziale di 10 a 1 per salire fino ad un massimo vantaggio di +17 punti (42 a 25 al 18’).

Nella ripresa la UnipolSai Briantea 84 Cantù ha provato disperatamente a rimettersi in partita ma, nonostante l’ennesima grande prestazione dello statunitense Brian Bell (doppia doppia da 28 punti e 10 rimbalzi per lui), il gap non si è mai ridotto alla singola cifra. Il Santa Lucia Roma ha stretto così la difesa, contando su un ottima prova della giovane azzurra Laura Morato e su un Adolfo Damian Berdun scatenato (addirittura 29 punti per l’argentino, miglior marcatore del match).

Grande il rammarico finale per una Briantea 84 Cantù mai realmente in partita, come spiega un laconico coach Malik Abes: “Purtroppo non siamo scesi in campo, siamo mancati di cattiveria e concentrazione all’inizio e non siamo mai riusciti a recuperare quello svantaggio iniziale. Bravi loro, hanno meritato questa Coppa”.

Incontenibile invece la gioia dei romani: “Abbiamo dimostrato di essere una squadra completa ed equilibrata in ogni ruolo”, dice coach Carlo Di Giusto; “Non c’è stato bisogno di fare tanti cambi perché difensivamente li abbiamo messi in difficoltà fin dall’inizio, anche grazie alla grande prova di Laura Morato. Con il suo innesto e quello di Sofyane Mehiaoui, oltre alla grandissima affidabilità dei veterani Rossetti e Cavagnini, questa squadra può davvero dare spettacolo, anche in prospettiva finale Scudetto”. Dello stesso avviso anche il capitano Matteo Cavagnini: “Siamo un grande gruppo, ma abbiamo anche una grande guida. Credo che il merito più grande di questa vittoria sia quello del nostro allenatore, che ha saputo imbrigliare una delle squadre più forti d’Europa e preparare questa finale alla perfezione”.

La stagione di basket in carrozzina nel prossimo mese entrerà nel vivo: dopo le finali del campionato giovanile in calendario il prossimo fine settimana a Bologna, partiranno le Final Eight delle coppe europee più importanti, con ben quattro italiane impegnate in Coppa dei Campioni (dal 30 aprile a Giulianova), prima delle finali scudetto al via il 9 maggio.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author