Basket in carrozzina: in quattro a punteggio pieno dopo due gare

Si è giocata nel pomeriggio di sabato 31 ottobre la seconda giornata del campionato italiano di basket in carrozzina. Al termine delle cinque partite in programma, sono quattro le squadre che rimangono a punteggio pieno in testa alla classifica, tutte vincenti in trasferta: Santa Lucia Roma e UnipolSai Briantea 84 Cantù in scioltezza rispettivamente su S. Stefano Banca Marche e SBS Montello, DECO Group Amicacci Giulianova e la neo promossa Dinamo Lab Banco di Sardegna al termine di due match intensi e in bilico fino alla fine.

Ad aprire la giornata è stato il match di Varese tra HS Cimberio e Amicacci Giulianova: alla vigilia sulla carta il confronto dal pronostico più aperto ed incerto, come poi confermato dall’andamento della partita, decisa solo negli ultimissimi istanti. Per gli abruzzesi altra grande prestazione della coppia britannica Munn e Brown, ma sotto i riflettori finisce l’italiano Simone De Maggi, autore di uno strepitoso quarto periodo durante il quale segna tutti e 12 i punti della propria partita, compresi i 4 punti finali del 59 a 56 finale. Non basta per Varese una nuova ottima prova di Arambula, che chiude con una doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi.

Seconda vittoria in due partite anche per la neopromossa Dinamo Lab Banco di Sardegna, forse la sorpresa più grande di questo inizio di stagione. Dopo il successo dell’esordio in casa, i sardi battono in volata il Padova Millennium Basket 79 a 78. Straordinaria prova di Dimitri Tanghe: il belga classe ’89 mette a referto 36 punti, frutto di un 17 su 28 dal campo che ben racconta la portata della sua prova. Seconda sconfitta consecutiva per i veneti, che partono in salita proprio come lo scorso anno.

Più semplici le vittorie di Santa Lucia Roma e UnipolSai Briantea 84 Cantù. I lombardi vincono il derby contro la SBS Montello 73 a 45, rompendo gli indugi nella seconda metà di partita dopo un inizio lento; i romani invece superano il S. Stefano Banca Marche 61 a 41, con Stefano Rossetti autore di 15 punti. Presente a Porto Potenza Picena anche il presidente federale Fernando Zappile: “E’ stata una bella partita: da una parte la classe dei campioni d’Italia, dall’altra la grinta di una squadra giovane e di prospettiva. La più grande soddisfazione è aver visto per gran parte del match 11 giocatori italiani in campo, molti dei quali con notevoli potenzialità”, ha dichiarato al termine del match.

Primi punti per la GSD Porto Torres, che segna oltre cento punti contro la neopromossa Laumas Elettronica GiocoParma (102 a 53).

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author