Basket in carrozzina, l'Italia perde l'All Star Game

La nuova Nazionale di Carlo Di Giusto esordisce con una sconfitta nell’All Star Game 2016 giocato nella mattinata di sabato 6 febbraio a Camposampiero, a Padova. Gli azzurri cedono alla selezione dei migliori stranieri del campionato di Serie A 76 a 54, al termine di un match in salita fin dall’inizio. La partita è stata l’occasione per provare diverse nuove soluzioni e giocatori, dopo un solo allenamento svolto nel pomeriggio di ieri. La Nazionale continuerà la trasferta veneta con una nuova seduta in palestra nel pomeriggio di sabato e con l’ultimo allenamento domenica mattina.

Carlo Di Giusto ha convocato 19 giocatori per questo primo raduno, con diversi esordi e tanti nuovi innesti rispetto al recente passato. Tra i 12 impegnati poi questa mattina, spiccano le novità del duo di Giulianova De Maggi/Miceli, del play della Dinamo Lab Claudio Spanu e di Francesco Roncari di Varese. Tra gli All Star non ha pesato l’assenza dell’americano di Cantù Brian Bell: la coppia del Santa Lucia Berdun/Mehiaoui, il miglior marcatore della Serie A Matthew Scott e soprattutto la stella di casa Richard Nortje (premiato come top scorer del match) hanno fatto la differenza.

Sereno il giudizio di Carlo Di Giusto dopo la sirena finale: “Sapevamo che avremmo trovato difficoltà, soprattutto in attacco, contro una squadra dalle individualità tecniche di primo spessore internazionale. Questa prima uscita è stata comunque una preziosa occasione per vedere impegnati alcuni nuovi giovani dagli ampi margini di miglioramento e per avere diverse conferme, una fra tutti quella di Ahmed Raourahi, che si è ancora una volta dimostrato uno dei migliori interpreti del ruolo al mondo. Ora ci ritroveremo a Pasqua per un torneo internazionale in Belgio, durante il quale affronteremo squadre tecnicamente strutturate in maniera differente rispetto a questa selezione e contro le quali nel prossimo futuro ci contenderemo obiettivi importanti”.

Soddisfatto dell’organizzazione il presidente federale Fernando Zappile, per un evento che si è disputato alla presenza di centinaia di spettatori e di giovani studenti: “Camposampiero si è dimostrata una scelta vincente. Vedere così tanti ragazzi tifare con passione e coinvolgimento è stata una immensa soddisfazione. Ringrazio gli organizzatori locali, il comune di Camposampiero e tutti i nostri sponsor per aver reso possibile questa bella mattinata di sport”.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author