Il Basket Iseo perde anche a Scandiano, adesso la rincorsa playout è sempre più ostica

BMR REGGIO EMILIA 75-61 ARGOMM ISEO

(19-13; 15-15; 14-15; 27-18)

 

Basket 2000 Reggio Emilia: Malagutti 6, Ferrari, Bertolini 4, Farioli 13, Astolfi 9, Verbitchi, Veccia 19, Gurini ne, Germani 9, Chiappelli 15. All.: A. Tinti.

 

Basket Iseo: Azzola 12, Leone 4, Acquaviva 3, Dell’Aira, Saresera 9, Prestini 7, Veronesi 6, Scuratti 10, Crescini 2, Giorgi 8. All.: M. Mazzoli.

 

Arbitri: A. Massafra di Firenze (FI) e A. Chiarugi di Pontedera (PI).

 

Note – Parziali: 19-13; 34-28; 48-43 e 75-61. Tiri da due: Basket 2000 Reggio Emilia 20/35 – Basket Iseo 16/26. Tiri da tre: Basket 2000 Reggio Emilia 04/22 – Basket Iseo 07/33. Tiri liberi: Basket 2000 Reggio Emilia 23/33 – Basket Iseo 08/08. Rimbalzi: Basket 2000 Reggio Emilia37 – Basket Iseo 33. Assist: Basket 2000 Reggio Emilia 11 – Basket Iseo 10. Palle perse/recuperate: Basket 2000 Reggio Emilia 12/10 – Basket Iseo 19/05. Stoppate fatte: Basket 2000 Reggio Emilia 01 – Basket Iseo 00. Falli commessi: Basket 2000 Reggio Emilia 16 – Basket Iseo 29. Usciti per falli: Veronesi (BI) al 37’22” (65-53) e Crescini (BI) al 39’04” (71-57). Spettatori presenti 300 circa.

 

Il Basket Iseo non riesce ad interrompere la serie negativa e torna dalla trasferta di Scandiano con la settima sconfitta (75-61) stagionale. Primi due quarti in equilibrio e dopo la lunga pausa il tentativo di allungo dei gialloblu poi l’attacco si blocca e tutto si complica, negli ultimi dieci minuti dopo il sussulto con capitan Acquaviva la luce si spegne completamente e la rincorsa ai play out diventa sempre più impervia. Alla palla a due l’Argomm che porta a referto un Leone non al meglio si schiera con Saresera, Crescini, Azzola, Prestini e Scuratti mentre coach Tinti (senza il temuto Pugi e con Gurini in panca per onor di firma) propone Malagutti, Bertolini, Germani, Chiappelli e Farioli. Si parte con l’immediato canestro di Saresera pescato tutto solo da Azzola e la pronta replica di Chiappelli. Lo scambio di canestri (bene nel frangente Scuratti) procede fino a poco metà quarto quando Azzola dalla lunetta fissa il punteggio sull’8-8, la sfida è condizionata dai tanti errori dalla lunga distanza e dalla BMR che schiera un inedito quintetto con tre lunghi. Germani e Malagutti provano l’allungo, ma con la prima tripla dell’intero incontro di Azzola i sebini sono ancora a lì (14-13 del 08’20”). Prestini esce momentaneamente per un colpo al viso e i lunghi locali ne approfittano per infilare due canestri che portano al 19-13 del minuto dieci. Il buon momento dei reggiani prosegue ad inizio secondo periodo con Germani e Veccia che al 12’05” regalano il primo vantaggio in doppia cifra alla squadra di coach Tinti (23-13). Prestini rientrato sul parquet torna a muovere il punteggio per l’Argomm, con Leone ed il contropiede di Azzola ecco il 25-19 del 14’05”. Si prosegue con un tira e molla fino alla tripla di Prestini per il 28-24 del 16’50”, il momento sembra propizio ma il 2+1 di Veccia dà il via ad un nuovo allungo della BMR che grazie ai canestri di Chiappelli e Farioli si trova sul 34-28 a circa quaranta secondi dal lungo riposo. Una rubata di Crescini consente all’Argomm di ridurre a sei lo svantaggio per il 34-28 con cui le due squadre si dirigono negli spogliatoi.

 

Alla ripresa c’è Giorgi per Scuratti (tre falli in meno di due minuti sul finire del secondo quarto) poi lo stesso quintetto della palla a due. Parte forte l’Argomm attenta in difesa e precisa in attacco, canestro in velocità di Saresera e tripla di Azzola per il 34-33 del 21’47”. Un recupero in difesa consente a Giorgi di trovarsi tutto solo nell’angolo per il canestro del sorpasso, risponde Chiappelli ma c’è l’incredibile tripla di Saresera giunta dopo il passaggio da terra di Prestini. Il play gialloblu non si ferma ed ecco il canestro del 36-40 che al 23’21” costringe al time out coach Tinti. Purtroppo dopo il minuto di sospensione l’attacco del Basket Iseo si inceppa così al 24’29” il 5-0 firmato Veccia consente alla BMR di rimettere il naso avanti. Dopo l’1/2 di Farioli non si segna per quasi tre minuti, tocca a Chiappelli interrompere il digiuno con la tripla che aumenta le distanze (45-40 a circa due minuti dalla fine del periodo). Da sotto Germani e l’1/2 di Astolfi per il più otto BMR che senza fare nulla di eccezionale allunga in modo pericoloso. A pochi secondi dal trentesimo ecco la tripla di Veronesi che dopo quasi sette minuti permette all’Argomm di ritrovare la via del canestro e chiudere il terzo periodo sotto solamente di cinque punti (48-43). Ultimi dieci minuti che si aprono con Acquaviva accorciare dalla lunga distanza, nell’azione successiva dalla medesima mattonella il capitano gialloblu vede il proprio tiro girare due volte sul ferro e poi uscire. E’ il momento chiave perché la Pallacanestro 2000 Reggio Emilia scampato il pericolo si desta, Astolfi infila otto punti consecutivi (due triple e 2/2). Scuratti prova a resistere ma al 34’25” i reggiani conducono 60 a 48 con i canestri di Chiappelli e Bertolini. I gialloblu hanno l’ultimo sussulto con la tripla di Veronesi poi fiducia ed energie calano in modo inesorabile, i tanti falli per frustrazione mandano i locali continuamente in lunetta (ben diciassette liberi nell’ultimo periodo) e il distacco aumenta sempre di più. Piove sul bagnato perché dopo uno scontro fortuito Saresera si rompe il naso. Anche il Basket Iseo va in lunetta, la prima volta nella seconda metà dell’incontro, e il 2/2 di Giorgi chiude la sfida per il 75-61 della sirena. La BMR già sicura della salvezza vince e si issa all’ottavo posto ultimo utile per i play off mentre il Basket Iseo resta a meno due dal Rucker Sanve sconfitto a Desio. Sabato è tempo di derby con la Pallacanestro Orzinuovi ospite al PalAntonietti.

 

fonte: ufficio stampa Basket Iseo

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author