Basket Martina, le parole di Gianfranco Valentini:"Con Monopoli capiremo chi siamo"

Martina Franca – Il capitano di mille battaglie in maglia blu-arancio, Gianfranco Valentini, non nasconde le sue emozioni nel ritornare a guidare i propri compagni all’esordio casalingo contro l’Action Now Monopoli, domenica al Pala Wojtyla. Una sfida nella sfida, quella contro la corazzata barese, che vedrà Valentini ritrovare l’ex compagno di squadra Santiago Paparella, insieme a Mauro Torresi grande protagonista delle stagioni passate nelle fila martinesi.

D: Ciao Gianfranco, dopo essere ritornato a calcare il parquet lo scorso anno che sensazioni provi nel dover disputare l’ennesima stagione con la maglia della Valle d’Itria Basket e nuovamente da capitano?

R: Quando a febbraio scorso coach Terruli mi ha chiesto di tornare a giocare non ho esitato un attimo per via del legame profondo che mi lega a questa città. Difendere i suoi colori, e per giunta con i gradi di capitano dopo diversi anni, non può che regalarti sensazioni positive.

D: L’Action Now Monopoli, degli ex Torresi e Paparella, è una delle candidate alla vittoria finale?

R: Il Monopoli con l’innesto di Torresi e Paparella ha alzato notevolmente il tasso tecnico della squadra rispetto alla passata stagione Martina Franca – Il capitano di mille battaglie in maglia blu-arancio, Gianfranco Valentini, non nasconde le sue emozioni nel ritornare a guidare i propri compagni all’esordio casalingo contro l’Action Now Monopoli, domenica al Pala Wojtyla. Una sfida nella sfida, quella contro la corazzata barese, che vedrà Valentini ritrovare l’ex compagno di squadra Santiago Paparella, insieme a Mauro Torresi grande protagonista delle stagioni passate nelle fila martinesi.

D: Martina è ormai una seconda casa per te, eppure affronti ogni stagione come se fosse la prima. Cosa spinge ricercare nuovi stimoli alla tua età e dopo una carriera ricca di successi e soddisfazioni?

R: Il fatto di essere associato indissolubilmente alla maglia arancio-blu è dimostrato dalle 8 stagioni disputate in questa piazza e la voglia di divertirmi e sudare con i miei compagni in ogni singolo allenamento è la stessa del primo giorno di 18 anni fa. L’unico neo è stato non essere riuscito a vincere il campionato 2008/09, dove avremmo meritato di aggiudicarci la promozione in B sul campo.

D: Martina è ormai una seconda casa per te, eppure affronti ogni stagione come se fosse la prima. Cosa spinge ricercare nuovi stimoli alla tua età e dopo una carriera ricca di successi e soddisfazioni?

R: Il fatto di essere associato indissolubilmente alla maglia arancio-blu è dimostrato dalle 8 stagioni disputate in questa piazza e la voglia di divertirmi e sudare con i miei compagni in ogni singolo allenamento è la stessa del primo giorno di 18 anni fa. L’unico neo è stato non essere riuscito a vincere il campionato 2008/09, dove avremmo meritato di aggiudicarci la promozione in B sul campo.

. Fa piacere incontrare Santiago con cui ho avuto il piacere di giocare qui a Martina nell’ormai lontano 1999. Cavolo quanti anni son passati!!

D: Le possibilità di fare risultato domenica sono reali o prendono i contorni dell’impresa?

R: È inutile affermare come domenica ci aspetti una partita impegnativa e che per forza di cose dovrà accelerare il nostro percorso di crescita. Sarà necessario metterci tutto quello di cui disponiamo attualmente e forse anche più per non avere rimpianti, senza dimenticare il solito caloroso apporto del Pala Wojtyla a cui speriamo di regalare il primo sorriso della stagione.

Fonte: Ufficio Stampa Valle d’Itria Basket Martina

Commenta
(Visited 80 times, 1 visits today)

About The Author