Basket Martina, Terruli: "Abbiamo lavorato su tanti aspetti, con Foggia sarà una gara importante"

Martina Franca – Seconda trasferta stagionale per la Valle D’itria Basket Martina, attesa nella tana della Diamond Basket Foggia. Il match della 4° Giornata vedrà gli arancio-blu di Domenico Terruli affrontare un avversario rinfrancato dalla prima vittoria in campionato, ottenuta per giunta in trasferta sul campo della Valentino Castellaneta, e appaiato in classifica ai martinesi a quota 2 punti. “È una gara importante, su di un campo difficile. Il Foggia, nonostante disporrà di soli 6 uomini, può affidarsi a un giocatore esperto come Ciccone (classe ’73, ndr) e ai due americani, abili al tiro dalla distanza e fisicamente imponenti”.

Anche la Valle D’itria Basket, che potrebbe fare a meno di un febbricitante Nwokoye, si presenta in terra dauna ridotta all’osso e per questo costretta a faticare ancora di più a livello di rotazioni: “valuteremo fino all’ultimo le condizioni di Obinna, che non si è allenato per tutta la settimana a causa di sintomi influenzali. In base a questo dovrò chiedere qualcosa di più ai ragazzi”.

La gara contro Mola, seppur amara dal punto di vista del risultato, ha offerto diversi spunti sui quali concentrarsi. “Abbiamo lavorato su tanti aspetti, in primis quello di alzare il ritmo partita dove miglioreremo concretamente con il passare del tempo. Dovremo anche aumentare le penetrazioni in area ottimizzando la gestione delle palle perse, sintomo evidente del nostro ritardo di preparazione”.

Il prossimo mese, in questo senso, sarà decisivo per rimettersi in pari dal punto di vista fisico con le altre compagini. “Stiamo crescendo sotto l’aspetto fisico e mentale, anche se siamo un mese indietro rispetto alle altre squadre. Ma ho un gruppo molto motivato, che ha saputo trarre dalle due sconfitte la forza e l’energia per guardare avanti con fiducia e determinazione”.

Palla a due alle 18:30 presso il Palazzetto Russo di Foggia (FG), in via Guido D’Orso. Arbitreranno la gara i sigg. Michele Soldano di Trani (BT) e Nicola Crudele di San Severo (FG).

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author