'Basket On Air', l'intervento di Angelo Gigli

ANGELO GIGLI A BASKET ON AIR

“TORNARE A REGGIO EMILIA È SEMPRE UNA GRANDE EMOZIONE. PER VINCERE AL PALABIGI SERVIRÀ UNA PARTITA PERFETTA”

“Il mio rapporto con Reggio Emilia è stato sempre ottimo: loro hanno sempre apprezzato quello che ho fatto, io ho sempre gradito il calore e la passione unica di questa città. Tornare al PalaBigi sarà un piacere”. Queste le parole di Angelo Gigli, centro dell’EA7 Emporio Armani Milano, intervenuto in diretta nel corso della puntata odierna della trasmissione Basket On Air, andata in onda sulle frequenze di Radio Erre (95 in FM nella zona di Reggio Emilia e in streaming ai siti www.radioerre.fm e www.sportxpress.it).

“Tornare al PalaBigi fa sempre piacere – spiega Gigli anticipando la sfida di lunedì prossimo tra la Grissin Bon e l’EA7 Emporio Armani -. Sono stato due volte a Reggio Emilia in due momenti diversi della mia carriera e tutte e due le volte ci siamo tolti delle soddisfazioni. Vado lì sperando di vincere con Milano, anche se mi farà sicuramente piacere rivedere persone con cui ho passato momenti fantastici”

“Delle due esperienze che ho compiuto a Reggio Emilia, la prima senz’altro è stata la più importante. Ho trascorso lì cinque anni, sia in Lega Due che in serie A, ed è stata un’esperienza che mi ha formato come giocatore. Tanti dei pregi del mio gioco vengono proprio da quei cinque anni passati a Reggio Emilia, a cui sarò sempre grato. Mi ha dato la possibilità di entrare nel mondo del professionismo, sono stati cinque anni indimenticabili”.

Ora però la testa è tutta sull’esperienza con la maglia dell’Olimpia Milano: “Viviamo un periodo complicato per tanti aspetti, soprattutto perché dobbiamo confermarci dopo una stagione finalmente vincente. La squadra è cambiata in gran parte e forse c’è ancora più pressione che nel recente passato. Il mio ruolo nel roster milanese? Faccio parte di una squadra con tanto talento e ho tanti pari ruolo di grande livello. Il mio obiettivo è quello di lavorare giorno dopo giorno in allenamento e di riuscire a dare il mio contributo quotidianamente”.

Per Milano un’inizio stagione fatto di alti e bassi, come in occasione della sconfitta di Avellino: “Abbiamo perso un’ottima occasione per dimostrare qualcosa. Sappiamo che non è facile giocare dopo una trasferta impegnativa di Eurolega, ma avevamo la possibilità di dimostrare di esserci, soprattutto con la testa”.

“Nelle prossime gare dobbiamo mostrare più forza mentale, dobbiamo cercare di imparare dai nostri errori. Quattro trasferte consecutive? Dobbiamo coglierle come un’occasione per crescere e migliorare, non come alibi o scusa. Abbiamo un organico pronto a fare fronte a questo tipo di situazioni”.

L’ultimo pensiero è per la Grissin Bon Reggio Emilia: “Si tratta di una società e una piazza estremamente ambiziose. Hanno preso tanti giovani di puro talento, che possono giocare assieme a veterani che hanno vinto tanto in Italia e in Europa. Quello che mi spaventa di più è lo slancio che il PalaBigi può dare alla squadra emiliana. Per tornare a casa con una vittoria, servirà una partita quasi perfetta da parte nostra”.

Ci sarebbe stato bene Angelo Gigli in questo roster? “Sì, sicuramente mi sarebbe piaciuto rimanere in qualsiasi caso. Ora sono contento di stare a Milano e non posso che fare in bocca al lupo a Reggio Emilia. Ce ne fossero di società così serie e ambiziose e che puntano così sugli italiani! Spero che in questa stagione possano togliersi tante soddisfazioni”.

BASKET ON AIR va in onda tutti i venerdì dalle 13.30 alle 14.30 e in replica dalle 19 alle 20 su Radio Erre e in streaming sui siti www.radioerre.fm e www.sportxpress.it.
Il programma è condotto da ALESSANDRO PEDICONI, in collaborazione con DAVIDE DRAGHI e ALESSANDRO CARAFFI.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author