Basket Ravenna, coach Martino: "Finalmente si fa sul serio"

Si avvicina l’esordio della OraSi Basket Ravenna nel Girone Est di Serie A2. Domenica, al PalaCarnera di Udine, i ravennati saranno ospiti della G.S.A. Udine. Riportiamo le parole di coach Martino e di capitan Raschi, a cura dell’Ufficio Stampa OraSì Basket Ravenna.

Coach Antimo Martino: “Siamo molto contenti del fatto che finalmente si comincia a giocare per i punti in classifica, abbiamo lavorato intensamente in vista di questa data e quindi non vediamo l’ora di iniziare. Arriviamo a questo appuntamento dopo un buon pre-campionato, nel quale siamo riusciti a crescere nel tempo, ma abbiamo la consapevolezza che questo processo di miglioramento è solo all’inizio. Ci sono ancora tanti aspetti su cui lavorare e non dovremo mai dimenticarci strada facendo che il sacrificio e l’applicazione saranno indispensabili. Per quanto riguarda Udine, si tratta di una squadra che in questi giorni sta cambiando la propria pelle, anche se può contare comunque su un gruppo consolidato di italiani che viene dalla vittoria di un campionato. Mi aspetto una partita difficile, però penso sia fondamentale mantenere l’attenzione sulla nostra prestazione e su quello che stiamo facendo, senza stare a pensare a chi ci troveremo di fronte. Proveremo quindi a portare a casa una trasferta difficile, con la consapevolezza che lavorando nella maniera giusta possiamo riuscirci.”

Queste, invece, le dichiarazioni del capitano, Andrea Raschi: “Udine ha mantenuto il solido gruppo di italiani che ha conquistato la promozione e può contare sull’entusiasmo del pubblico di casa per il ritorno in Serie A. Noi abbiamo lavorato tanto, ma dobbiamo continuare a farlo perchè ogni domenica sarà durissima. Ce la metteremo tutta per dare battaglia contro chiunque come abbiamo dimostrato nel pre-campionato, ma dobbiamo rimanere umili e non dimenticare i nostri obiettivi. Il gruppo è giovane, ma da parte di tutti c’è l’atteggiamento giusto e molta voglia di lavorare.”

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author