Basket Recanati, arriva il playmaker Traini

La U.S. Basket Recanati, è lieta di poter finalmente comunicare ufficialmente l’ingaggio in cabina di regia del playmaker Andrea Traini, lo scorso anno alla Givova Napoli (A2 Gold), chiudendo di fatto la campagna acquisti in vista del Campionato di serie A2 2015/2016.

Andrea TRAINI, Nato a Loreto il 23 Agosto 1992 , è un play di 180 cm. per 80 Kg. Ha iniziato a giocare a pallacanestro sin dall’età di 5 anni a Porto Recanati, la città rivierasca dove risiede sin dalla nascita. A 12 anni si è accasato alla Stamura Ancona e già a 14 anni l’approdo alla Scavolini Pesaro dove ha svolto tutta la trafila delle giovanili, fino all’esordio, a 18 anni, in LegaA contro Caserta (6 punti in 10 minuti e 100% al tiro) il 31 ottobre 2010. In quell’annata, il 2010/11, contribuisce alla causa pesarese fatturando 2,4 puntu in 6,8 minuti. L’anno successivo gioca anche le semifinali scudetto. A gennaio 2012 viene ceduto in prestito alla Fortezza Recanati in A Dilettanti, facendo valere tutto il suo talento, trascinando la formazione leopardiana ai playoff, quando, contro Capo d’Orlando, sfodera un sontuoso 53 di valutazione (34 punti), tutt’ora suo career high. Nella stagione 2012/2013 ritorna a Pesaro dove riesce a trovare spazio in prima squadra, giocando però solo 8 partite per un totale di 113 minuti a causa di un infortunio al ginocchio destro. Nel 2013/2014, Andrea è ancora bersagliato dalla sfortuna, con una ricaduta sempre al ginocchio destro ed è costretto così a saltare l’intera annata. Lo scorso anno firma a Napoli e disputa 13 partite, media 29,4 minuti d’impiego realizzando 9,2 punti di media con il 42% da 2 , il 34% da 3 , l’83% ai tiri liberi 4,7 rimbalzi, 3 assist e 8 partite in doppia cifra.

Traini ha fatto parte della Nazionale Under 16, quindi alla Nazionale Under 18 con la quale ha partecipato al torneo di Mannheim risultando il 6^ miglior realizzatore e dopo un anno con gli Under 18 avanza di categoria ed arriva alla Nazionale Under 20 conquistando nel 2011 agli europei di Spagna la medaglia d’argento. E’ stato anche convocato dalla Nazionale Maggiore per prendere parte ai Giochi del Mediterraneo.

Sono felice della scelta che ho fatto e del mio ritorno a Recanati – dice Andrea Traini – dopo la positiva esperienza di 3 anni fa e sono sicuro che il fatto di stare a casa mi renderà senz’altro più sereno, ma soprattutto avrò maggiori stimoli a far bene. Sin da maggio che mi sto allenando (colgo l’occasione per ringraziare Matteo Panichi per la parte fisica e Alberto Matassini per quella tecnica) per esser già pronto all’inizio della preparazione. Ma soprattutto ringrazio il presidente Pierini che ha fatto di tutto per venirmi incontro nella trattativa. Sono motivatissimo e non vedo l’ora di iniziare!“

Dopo le tante sfortune a livello fisico – dice il coach Zanchi – Andrea ha deciso di tornare a casa per rilanciarsi, avendo bisogno dell’affetto della gente e dei suoi tifosi ed estimatori, nonostante le diverse richieste molto allettanti. Con questo gesto ha dato un grande segnale: alla Società ed a tutti noi, dimostrando gran senso di appartenenza alla maglia che già nel recente passato ha degnamente onorato. Tecnicamente non si discute! Ho avuto modo di parlarci e l’impressione che ne ho ricavato è che si tratta di un ragazzo solare e che ha tanta passione. Speriamo che sia assistito dalla salute in quanto in questi casi ci vuole anche una buona dose di fortuna. Starà a noi ed a lui allenarlo con la dovuta attenzione perché potrà essere il valore aggiunto in vista della stagione in A2, in quanto come età e talento può essere per lui un anno fondamentale”.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author