Basket Rimini: i risultati e tabellini delle giovanili

Doppietta degli Under 17, che dopo aver sbancato il campo della capolista Virtus (alla prima sconfitta stagionale) per 90-96, ha regolato Ferrara 77-59. Gli Under 19 incappano nella terza sconfitta consecutiva sul difficile campo di Reggio Emilia (96-76). Continua l’imbattibilità degli Under 14 (103-63 su Castenaso e 63-107 a Imola). Under 13 ko con San Lazzaro (56-76).

UNDER 17 D’ECCELLENZA – IV DI RITORNO

BASKET RIMINI CRABS – VIS FERRARA 77 – 59 (23-22; 46-35; 56-52)
Crabs: Ciabatta 1, Meluzzi 34, Provesi 2, Demaio, Galassi 9, Clementi, Succi 8, Moffa, Baldassarri 2, Signorini 15, Mavric 6, Tsirikidze. All.: Gandolfi, Carli.

(ev) A meno di 48 ore dalla vittoria di Bologna, gli Under 17 sono tornati in campo in un match chiave contro la Vis 2008 Ferrara, formazione coriacea, quinta in classifica a due sole lunghezze dai Crabs e scesa in riviera per tentare l’aggancio.
Gara difficile, inizialmente più dal punto di vista psicologico e nervoso che dal punto di vista fisico, primo quarto giocato punto a punto con i granchietti che chiudono avanti di 1 (23-22).
Nel secondo periodo i Crabs ottengono il primo allungo, Meluzzi (che chiuderà con 34 punti, 5/10 da 3, 7 rimbalzi, 8 falli subiti e 7 assist) è ispiratissimo, Signorini (15 punti, 7 rimbalzi, 5 assist, 5 recuperi) ne è degna spalla ed anche Provesi, pur non ripetendo la prestazione balistica di Bologna (2 punti, 6 rimbalzi), è decisamente sul pezzo. I Crabs toccano il massimo vantaggio di 12 punti sfruttando le giocate di Galassi, chiamato a dare fiato a Meluzzi in cabina di regia in assenza dell’infortunato Bologna (46-35).
Nel terzo quarto, dopo un buon avvio, sembra però accendersi la spia della riserva, con l’aggravante delle scavigliate a Tsirikidze (complessivamente in campo solo 2′) e Signorini (che invece riesce a rientrare). Ferrara torna a -4 e sembra avere in serbo il colpo del ko, ma i Crabs trovano un ottimo impatto dalla panchina con Demaio e Moffa (6 rimbalzi) che ridanno energia, difesa e rimbalzi. E’ poi Succi con 8 punti nei primi 5′ dell’ultimo quarto a sparigliare le carte in tavola, firmando l’allungo che gli estensi non riescono più a recuperare.

III DI RITORNO

VIRTUS BOLOGNA – BASKET RIMINI CRABS 90 – 96 (26-28; 40-56; 70-79)
Virtus: Graziani 11, Gianninoni, Petrovic 12, Ballanti, Ranocchi 5, Conti 13, Mandini 4, Carella 13, Rubbini, Rossi 2, Cerulli, Penna 27. All.: Consolini.
Crabs:
Ciabatta n.e., Meluzzi 20, Provesi 22, Demaio, Galassi, Clementi, Succi, Moffa, Baldassarri n.e., Signorini 15, Mavric 18, Tsirikidze 21. All.: Gandolfi, Carli.

(ev) Gli Under 17 centrano l’impresa ed infliggono il primo stop stagionale alla Virtus Bologna, per giunta nella palestra dell’Arcoveggio. Una gara ad altissimo punteggio che i granchietti portano a casa grazie ad una prestazione sopra le righe di un Provesi quasi perfetto (22 punti con 9/12 al tiro, 6 rimbalzi, 5 recuperi e 4 assist), ben supportato dalla vena di Tsirikidze (21 punti, 7 rimbalzi, 9 falli subiti).
Dopo un primo quarto in equilibrio, i Crabs spiccano il volo nel secondo periodo con un parziale di 28-14 andando al riposo sul 40-56.
Nella seconda metà di gara la Virtus cerca di rientrare in gara, ma i Crabs condotti oltre che da Provesi e Tsirikidze anche dall’abile regia di Meluzzi (20 punti, 9/16 al tiro) e supportati dalla presenza nel pitturato di Mavric (18 punti, 9 rimbalzi) e Signorini (doppia-doppia da 15 punti e 12 rimbalzi) non mollano la presa e si aggiudicano un referto rosa quasi epico.

DNG – X DI ANDATA

PALL. REGGIANA – BASKET RIMINI CRABS 96 – 76 (27-24; 48-34; 74-57)
Crabs: Balic 6, Baroni, Egbutu 1, Provesi 2, Galassi, Perez 14, Hadzic 23, Mavric 11, Biordi 19, Tsirikidze. All.: Firic, Dimitrova.

UNDER 17 REGIONALI – IX DI ANDATA

POL. CESENATICO 2000 – CRABS 1947 49 – 102 (9-33; 27-48; 41-71)
Crabs: Paglialonga 3, Tani 2, Carletti 1, Chen 2, Pesce 30, Strikovic 3, Zamagni 2, Stella 8, Frisoni 31, Celli 2, Bellini 7, Pellegrino 11. All.: Porcarelli.

ESORDIENTI – I DI ANDATA

TITANO RSM – CRABS 1947 16 – 46 (5-9; 8-25; 16-33)
Crabs: Tamburini 11, Del Fabbro 17, De Luigi 8, Iorio 4, Bartolucci 2, De Martino 2, Prendushi 2, Contucci, Serio, Signorini, Lombardini. Istr.: Luongo.

UNDER 14 ELITE – IX DI ANDATA

GS INTERNATIONAL IMOLA – BASKET RIMINI CRABS 63 – 107 (21-16; 33-49; 46-76)
Crabs: Morolli, Baroni, Abrescia 24, Veroni 5, Heba, Sarti, Rossi F. 22, Rossi S., Chen 16, Lonfernini 19, Mavric 21. All.: Luongo.

VIII DI ANDATA

BASKET RIMINI CRABS – PALL. CASTENASO 103 – 63 (33-12; 53-31; 82-45)
Crabs: Forcellini 5, Morolli 4, Abrescia 18, Veroni 2, Heba 2, Sarti, Pazzini 2, Rossi F. 21, Rossi S., Chen 7, Lonfernini 17, Mavric 25. All.: Luongo, Ciancone, Vitali.

(ev) Contro il Castenaso penultimo in classifica (1-6) i Crabs Under 14 (6-0) ottengono la settima vittoria consecutiva che, vista la caduta a sorpresa di Ravenna in quel di San Lazzaro, significa prima posizione in graduatoria. Gara ricca di luci ma anche ombre quella dei granchietti, che dopo un avvio sprint (33-12) si sono un po’ seduti in difesa subendo – specialmente nei quarti pari, finiti 20-19 e 21-18 – le iniziative degli ospiti, seguiti da un pubblico folto e numeroso. Sarà necessario ben altro atteggiamento nella prossima trasferta di Imola.

UNDER 13 ELITE – VII DI ANDATA

BASKET RIMINI CRABS – BSL SAN LAZZARO 56 – 76 (9-20; 19-42; 44-60)
Crabs: Jovanovic 2, Morolli 14, Baroni 16, Betti, Rinaldi, Ermeti, Frisoni 7, Cappelli 4, Mari 2, Ghinelli 11, Corsetti, Carlini P.. All.: Luongo, Vitali, Ciancone.
BSL: Ghedini 19, Sermenghi 4, Grandi 4, Meluzzi 11, Muzi, Domenichelli 13, Negroni 8 Giordani 2, Gilioli 12, Tepedino, Magnani 2, Annunziata 1. All.: Rocca, Gori.

(ev) I Crabs (3-3) si presentano alla delicata sfida con San Lazzaro (3-1) senza due pedine fondamentali nel pitturato, Montanari e Gamboni. E nel primo tempo c’è stata davvero poca storia, con San Lazzaro, trascinata dalle eleganti giocate di Ghedini, brava a sfruttare ogni mismatch ed a chiudere sul +23 (19-42).
Nel terzo quarto Morolli e Baroni suonano finalmente la carica e per lo meno la gara diventa più interessante, con i granchietti che rientrano a -11 e palla in mano. Ma qui un paio di sciocchezze fruttano un 5-0 ospite che chiude definitivamente ogni discorso.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author