Baste Costa: harakiri nel finale contro il Fassi Albino

BeP COSTA – FASSI ALBINO 64-66 DTS

(11-15; 32-27; 52-46; 60-60)

Dopo aver condotto per quasi tutta la gara la B&P si vede sfuggire la vittoria proprio nel finale dove paga una panchina ancora ridottissima. Al problema di Sesnic si sono aggiunte le assenze di Del Pero e Meroni, andando a complicare la situazione dopo i due turni convincenti appena passati.

Il primo canestro della gara è di Manzini e la Fassi dopo la tripla si allunga a tutto campo. Risponde con 2 Rulli e arriva il contropress masnaghese che da’ subito i suoi frutti con il controsorpasso del 6-3. Proviamo costantemente a togliere la palla dalle mani di Packovski e concediamo il tiro dalla lunga alle ospiti che però hanno poca fortuna. Il ritmo è sostenuto e la partita si gioca su 48 metri. Anche noi da lontano fatichiamo a trovare la misura e al 5’ siamo ancora 6-5. La sblocca Maiorano dalla lunetta e poi è Rulli a firmare il 9-5, ma Lussana ha altri progetti con la doppia tripla che ribalta il primo parziale con l’11-15 orobico.

 

Cominciamo bene con la tripla di Visconti, ma Packovski è un bel rebus per la nostra difesa. Lussana colpisce ancora da lontano e così scivoliamo 14-22. Tappiamo il buco con la tripla di Maiorano, ma soprattutto ci guadagniamo il dominio a rimbalzo con l’ottimo lavoro di Tibè. Ci mettiamo diversi minuti a trovare ritmo in attacco, ma al 17’ la partita si riaccende: Baldelli risponde alla tripla di Manzini e poi è Frigerio a colpire da 3 dopo l’incursione di Packovski. Andiamo in gas proprio nel finale di quarto con capitan Longoni che infila 8 torridi punti in un “amen”, sancendo il vantaggio 32-27 dell’intervallo.

 

Il primo canestro della ripresa è di Baldelli e vale 3 punti. Lussana trova la risposta, ma è Maiorano a colpire da 3 per il 38-30 dopo 2’30”. Rulli si mette al lavoro nel gioco interno e Albino adesso comincia davvero a soffrire. Baldelli serve Visconti in contropiede e raggiungiamo il massimo vantaggio con il 44-32 del 25’. La partita però comincia ad imbruttirsi e le bergamasche tornano a meno 8 con una superpenetrazione di Lussana. Albino prova la carta della zona, ma si gioca ad un altro ritmo rispetto al primo tempo con una gara vittima di tante interruzioni. Manzini ridà fiducia alla Fassi e poi è Silva a portare a 6 lunghezze di ritardo il finale di terzo periodo.

 

In 2’ di gioco Albino è a contatto, ma una nuova tripla di Longoni ci ricarica immediatamente le pile. Silva ci prova di nuovo, ma la partita non riesce a trovare fluidità. Peschiamo la seconda tripla di Frigerio (58-52) che a 4’ dal termine vale oro, anche se Devincenzi dopo poco non è da meno. Gli episodi potrebbero segnare la gara in ogni momento e ogni fischio sembra pesare come un macigno come l’uscita per falli di Visconti. Ora è Albino ad avere il dominio fisico sulla gara e il finale è tutto in mano di Packovski, che prima trova il pari con l’entrata mancina e poi anche il sorpasso con 90” da giocare. Ci costruiamo con testa ed equilibrio almeno 3 tiri ad alta percentuale, anche se il pari arriva in maniera rocambolesca proprio a 1” dal termine.

 

Nell’overtime la Fassi comincia con un 0/2 dalla lunetta e noi abbiamo la “sfortuna” di andare a bersaglio per primi con Rulli. Grazie a Baldelli ci involiamo anche 64-60, ma poi un’immensa Lussana trova ancora la tripla che riapre i giochi. Silva sorpassa a 1’30” e a quel punto perdiamo la lucidità che serve per reagire. Nonostante la spia rossa accesa lottiamo fino all’ultimo arrivando a giocarci l’aggancio in un paio di occasioni, ma la fortuna non è dalla nostra.

 

Una sconfitta in un derby brucia a prescindere, ma ora cominciamo ad avere qualche credito con la sorte. L’infermeria sta incidendo sulle nostre prestazioni da ormai un paio di mesi e oggi in una partita di 45’ non avevamo più energie di così da spendere.

 

B&P COSTA: Longoni 13, Meroni NE, Rulli 14, Del Pero NE, Baldelli 11, Mistò 2, Visconti 7, Frigerio 6, Sesnic NE, Tibè 3, Maiorano 8. All Pirola

 

FASSI ALBINO: Birolini G. NE, Birolini M, Vincenzi, Silva 9, Packovski 11, Panseri, Devincenzi 3, Lussana 19, Valente 5, Marulli 5, Manzini 12, Pintossi NE. All Stibiel

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author