Battipaglia, il presidente Rossini: "Sono fiducioso, la Campania ha bisogno di un'altra squadra in Serie B"

Tempo di finale playoff nella Serie C Silver Campania con Battipaglia pronta a sfidare questa sera Angri nella prima delle tre sfide che varranno la promozione in Serie B.

A poche ore dall’inizio di Gara 1 abbiamo raggiunto i presidenti delle due squadre per conoscere le loro impressioni a ridosso di una serie che vale una stagione intera.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni rilasciateci da Giancarlo Rossini, presidente di Battipaglia.

 

Questa sera ci sarà gara 1 della finale playoff? Quali sono le vostre impressioni? Come state vivendo l’attesa?

<<L’attesa personalmente non è tanta anche perché sono da poco ritornato da La Spezia dove la femminile ha guadagnato al permanenza in massima serie. Noi comunque non ci accontentiamo mai e vogliamo questa promozione ma se non dovessimo riuscirci ce ne faremo una ragione. La cosa più improntate è che sia una vera partita di basket, dove i valori dello sport vengano rispettati e che la partita non trascenda in altro.>>

 

Ad inizio anno siete partiti con l’obbiettivo di arrivare fin qui?

<<Si. All’inizio di ogni stagione tutti si pongo degli obbiettivi e il nostro era ed è quello di cercare di salire in Serie B. Durante la stagione, poi, c’è stato il caos legato alla questione stranieri con noi che avevamo in squadra Wilson, l’americano più forte della Campania. Siamo stati costretti a sostituirlo e siamo soddisfatti di chi è arrivato al suo posto. La squadra è rimasta competitiva e adesso sarà il campo a dirci qual è la verità.>>

 

Che tipo di avversario sarà Angri e in che modo pensate possa mettervi in difficoltà?

<<Angri è sicuramente una squadra molto forte, altrimenti non sarebbero arrivati fin qui. Anche loro son partiti ad inizio anno come noi per vincere. Credo che la partita sarà tiratissima, punto a punto.

Dalla nostra abbiamo l’ottima organizzazione e gioco di squadra ma non sarà affatto facile. Angri ha delle forte individualità ed è completa in tutti i ruoli. Se non riusciremo a portare a casa il successo sarà comunque felice per loro perché è importante che la Campania abbia un’altra rappresentante in Serie B.
Resto comunque molto ottimista anche se non sarà semplice.>>

 

Un vostro pronostico?

<<Ovviamente non posso che essere di parte ma, come ho già detto, tifo per una giornata di sport come deve sempre essere. Sarà una serie tirata e combattuta e spero che il tutto rimanga all’interno del campo, il quale ci dirà se meritiamo davvero di salire di categoria o meno.>>

 

Commenta
(Visited 252 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.