BCC Agropoli, continua la striscia positiva: domata anche Reggio Calabria

Terza vittoria consecutiva per la BCC Agropoli che ha battuto tra le mura amiche del PalaDiConcilio la Bermé Reggio Calabria per 75-60. La vittoria consente ai delfini, grazie anche agli altri risultati di giornata, di salire al secondo posto in classifica con 30 punti. Spettacolo anche sugli spalti con i tifosi delle due tifoserie protagonisti di un gemellaggio a fine gara. Partita dominata dai padroni di casa per quaranta minuti. Trascinati da un ispiratissimo Tavernari, migliore in campo, i delfini non hanno mai rischiato di capitolare di fronte alla Bermé. La partita è subito
avvincente. Due bombe di Tavernari, autore di 7/8 nei tiri da tre, permettono alla BCC di allungare subito il passo sugli avversari (10-2). Dobbins ed Adegboye ricuciono lo strappo, portando la sfida sul 10-9. Dopo una serie di errori sotto canestro da parte delle due squadre, è ancora l’italobrasiliano con un’altra bomba a far esplodere il PalaDiConcilio (13-9). Il vantaggio aumenta ulteriormente grazie ad un implacabile, come sempre, Trasolini sotto canestro. Il primo quarto termina, dunque, con il punteggio di 19-13. Il secondo quarto comincia così com’era terminato il primo. Trasolini segna subito due punti e Carenza dai 6,75 fissa il punteggio sul 24-13. I cilentani continuano a giocare in scioltezza, mentre i calabresi arrancano. Proprio quando la strada sembra essere già segnata, c’è uno scatto d’orgoglio di Crosariol e compagni che riescono a rientrare in gara, portandosi sul -2 (30-28).
È ancora Tavernari a sfoderare il suo repertorio migliore e fermare i tentativi reggini di rimonta. Nel secondo quarto c’è anche l’esordio del neo arrivato Romeo. La giovane guardia-play si presenta al pubblico di Via Taverne con la tripla che manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 45-32. Il film della gara non cambia nel secondo tempo.
Carenza va subito a canestro all’inizio del terzo periodo, Dobbins e Brackins provano a scuotere Reggio. Ma non c’è nulla da fare contro una BCC, attenta in difesa e letale sotto il canestro avversario. A dieci minuti dalla fine, i delfini sono sul 58-46. Agropoli riesce a gestire il vantaggio accumulato anche nell’ultimo periodo di gara. A quattro
minuti dalla fine esce dal campo per aver raggiunto i cinque falli l’americano Roderick. Ma sono solo dettagli. La BCC, infatti, non molla la presa sull’avversario ed al suono della sirena finale (75-60) può festeggiare la terza vittoria consecutiva con i propri sostenitori.

Antonio Paternoster – “Ennesima grande prova di squadra. Avevo paura che la squadra potesse essere appagata dopo la splendida vittoria nel derby, ma così non è stato. Siamo stati bravi ad interpretare bene la gara, centrando così la terza vittoria consecutiva. Ottima prova anche in fase difensiva. I ragazzi hanno concesso poco ad una squadra che
invece nell’ultimo periodo stava facendo molto bene in attacco. La società, i ragazzi, lo staff tecnico meritano un grande applauso per quello che hanno fatto fino ad oggi. Non siamo però appagati perché ora viene il bello e noi vogliamo continuare a vincere”.

 

BCC Agropoli – Bermé Rggio Calabria: 75-60
Parziali: 1Q 19-13; 2Q 26-19; 3Q 13-14; 4Q 17-14.
BCC Agropoli: Santolamazza, Roderick 11, Carenza 12, Tavernari 29, Trasolini 18, Bolpin, Di Prampero 2, De Paoli, Romeo 3, Bovo, Guaccio, Spizzichini. Coach: Paternoster.

Bermé Reggio Calabria: Adegboye 16, Lupusor 5, Rullo, Brackins 12, Dobbins 17, Costa, Mordente, Sindoni, Crosariol 10, Spinelli. Coach: Frates.

Arbitri: Ciaglia, Bonfante, Gasparri.

Note: spettatori circa 900.

Antonio Vuolo

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author