BCC Agropoli, sale l’attesa per il derby contro Scafati

Ultimi allenamenti per la BCC Agropoli prima del derby in programma domenica 21 febbraio alle 18.00 al PalaMangano contro la Givova Scafati. La squadra, allenata da Antonio Paternoster, è reduce dalla brillante prestazione infrasettimanale contro Biella, che ha consentito ai delfini di salire a quota 26. La vittoria ha rinfrancato moralmente i cilentani, che venivano dalla brutta prestazione contro Roma. Santolamazza e compagnia, dunque, sono pronti a vendere cara la pelle anche in terra scafatese contro la capolista. Pian piano si va svuotando anche l’infermeria che conta adesso solamente la presenza di Stefano Spizzichini. Anche nel suo caso, tuttavia, si avvicinano i tempi di rientro sul parquet. Ma ormai la BCC ha fatto di necessità virtù ed è pronta a giocarsi senza timori reverenziali il derby contro la Givova, un vero e proprio spot per il movimento cestistico campano e non solo. “Il derby contro Scafati rappresenta uno spot per le due città salernitane e per tutto il movimento cestistico.  – afferma Antonio Paternoster – All’andata abbiamo assistito ad una delle partite più belle e speriamo che accada lo stesso anche questa domenica. Arriviamo al match rinfrancati moralmente grazie alla bella vittoria contro Biella. Sappiamo però di avere di fronte la capolista, con un roster costruito per vincere il campionato. Per di più, giocheranno sul loro campo e vorranno sicuramente riscattare la sconfitta maturata all’andata. Noi però andremo a giocarci la nostra partita a mente sgombra, senza nulla da perdere. Sappiamo che sono forti, ma allo stesso tempo siamo consapevoli di poter far bene”. Pronto a dare il suo contributo anche il giovane Federico Di Prampero.  “Sarà un bel derby, una partita che nessun atleta vuole perdere. – sottolinea Di Prampero – Affrontiamo una squadra molto forte, del resto sono primi in classifica, e per di più desiderosa di riscattare la sconfitta dell’andata al PalaDiConcilio. Noi però non partiamo mai sconfitti e ce la giocheremo anche in questo caso fino alla fine. La vittoria contro Biella nel turno infrasettimanale ha rappresentato un ottimo toccasana per il morale di tutta la squadra. Sappiamo che Scafati ha giocatori di altissimo livello, che la squadra è stata costruita per vincere. Questo però non significa partire già battuti. Se giochiamo con intensità e restiamo concentrati fino alla fine, possiamo fare risultato”.

 

Antonio Vuolo

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author