BCC Vasto, sconfitta a testa alta contro Montegranaro

BCC Generazione Vincente VASTO Bk vs Poderosa Montegranaro 70-77

Vasto: Grassi 0, Dipierro 9, Tracchi 20, Di Tizio 7, Ierbs 0, Jovancic 23, Casettari 4, Marino ne, Peluso ne, Cordici 7. Coach: Luise

Montegranaro: Fabi 12, Sanna 11, Gatti 8, Rossi 11, Marzullo ne, Broglia , Trionfo 2, Di Trani 0, Rosignoli 17, Diomede 4. Coach: Steffè

Uscito per 5 falli: Dipierro 

Vince la Poderosa Montegranaro ma la BCC Generazione Vincente VASTO Bk esce dal parquet tra gli applausi del pubblico dopo una gara di cuore e carattere. La sfida con i secondi in classifica era di quelle davvero difficili, ma Ierbs e compagni sono stati bravi a restare in partita fino ai secondi finali. L’inizio è stato di marca biancorossa, con Tracchi in grande spolvero capace di guidare i suoi fino al 20-16 del primo quarto. Nel secondo parziale Montegranaro torna in partita, sfruttando la maggiore incisività sottocanestro che compensa i tanti errori al tiro dalla lunga distanza. Ma a sbagliare sono anche i vastesi, che per sei lunghi minuti restano a digiuno di punti e, solo nella seconda parte del quarto, rendono il loro passivo meno pesante. Al riposo lungo si va con gli ospiti avanti 34-27. Si torna in campo e la Vasto Basket torna in partita, avvicinandosi fino al -4. Un tecnico fischiato a Jovancic, però, riporta nuovamente la squadra di coach Steffè ad un vantaggio consistente, anche perché arriva la prima tripla della Poderosa, dopo una lunga serie di errori, per salire a +12. Ma, nell’ultimo parziale, i biancorossi sono ancora capaci di riavvicinarsi. Però Fabi riporta in alto le percentuali al tiro, con 5 punti consecutivi che valgono il 71-59. Ci pensano Jovancic (10 punti in sequenza) e Tracchi, a ridare speranza alla Vasto Basket. Ma un paio di azioni contestate dai biancorossi (canestro annullato a Cordici per passi e “3 secondi” non sanzionati ai marchigiani) spengono definitivamente le velleità di rimonta della squadra di coach Luise con il tabellone che, alla sirena finale, segna 70-77.

Il commento del presidente Giancarlo Spadaccini. “Nel finale ci hanno annullato un canestro per un passi molto dubbio. Saremmo andati a -2 a 30 secondi dalla fine e le sorti della partita potevano essere ben diverse. Però posso dire che abbiamo visto una squadra veramente attenta, ben diversa da quella di una settimana fa a Pescara. Di bello voglio prendermi questa prestazione. Questa sconfitta non ha portato conseguenze perché tutte le nostre concorrenti hanno perso quindi domenica prossima, a Vasto, ci giocheremo il 50% della nostra salvezza. Dobbiamo vincere con Martina Franca, possibilmente più di tre punti, perché poi il finale di campionato può essere più positivo per noi. La nostra salvezza passerà per i playout che quest’anno saranno al meglio delle 5 e speriamo di poter giocare in casa le partite decisive. Abbiamo tempo per tesserare eventualmente un altro giocatore ma su questo siamo d’accordo con coach Luise: o troviamo una soluzione che ci può dare reale affidabilità o andiamo avanti così. Per domenica, giornata per noi importantissima, chiedo davvero ai vastesi di venire a sostenere la squadra per aiutarci a conquistare una bella vittoria”.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author