Benacquista Latina, Bartocci: «Attacco è talento, difesa è volontà»

Latina e lo spirito battagliero 

Coach Bartocci: «Attacco è talento, difesa è volontà».

Nel primo dei due appuntamenti consecutivi al PalaBianchini, la Benacquista ha lottato, ma l’energica aggressività della Mobyt ha avuto la meglio sui nerazzurri non particolarmente incisivi in difesa. Coach Bartocci stimola i suoi: «Ferrara è una squadra forte, fisica e lunga, ma non possiamo subire così». Latina è chiamata subito a riscattare la sconfitta con il nuovo appuntamento tra le mura amiche di domenica 11, quando al PalaBianchini arriverà Recanati.

Maggiore combattività per le prossime partite  – Non è arrivato il terzo, sperato, successo per la Benacquista che, pur lottando non è riuscita ad evitare che Ferrara uscisse dal PalaBianchini con in tasca i due punti in palio per l’ultima partita del girone di andata del campionato di A2 Silver. Uno stop causato principalmente dalla grande energia che i biancazzurri guidati da coach Martelossi hanno messo in campo. la loro veemenza in difesa e la magistrale prova in attacco di Hasbrouck hanno, infatti, concesso alla Mobyt di proseguire nel momento positivo che sta attraversando già da qualche settimana. Sul fronte pontino l’assenza di Nardi ha sicuramente pesato in maniera rilevante, ma non è escluso che una maggiore combattività ed un atteggiamento più battagliero da parte dei nerazzurri, avrebbe potuto far scaturire un epilogo diverso del match. Ora si tornerà subito a lavorare partendo proprio dalla mentalità e dal giusto modo di approcciare tutte le prossime partite, iniziando dalla sfida con Recanati in programma per domenica 11 gennaio alle ore 18:00, sempre al PalaBianchini.

Il commento di coach Bartocci  – il tecnico della Benacquista, non contento di come i suoi uomini hanno approcciato la partita dichiara: «Ci sono alcuni dati che non appaiono sul foglio delle statistiche e sono l’anima e la voglia di giocare, qualità che nella sfida con Ferrara non abbiamo mostrato quanto avremmo dovuto. Si possono sbagliare dei tiri aperti o delle conclusioni apparentemente semplici, ma una squadra che, come noi, punta alla salvezza non può e non deve permettersi nemmeno piccoli errori. Ferrara è una squadra molto forte, lunga e fisica – prosegue il capo allenatore nerazzurro – ma non possiamo subire in questo modo, dobbiamo assolutamente essere in grado di reagire con maggiore veemenza, perché tutte le partite che affronteremo saranno difficili. E’ vero che Hasbrouck ha fatto la differenza, così come è reale che l’assenza di Nardi ha rappresentato per noi un ostacolo in più, ma dobbiamo avere la capacità di giocare con tantissima forza di volontà in difesa, soprattutto se in attacco siamo meno talentuosi dei nostri avversari».

Prossimo appuntamento  – Ancora un appuntamento tra le mura amiche per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket che, domenica 11 gennaio 2015 alle ore 18:00, riceverà la formazione marchigiana del Basket Recanati, in occasione della prima giornata del girone di ritorno. Il risultato della partita di andata, giocata sul campo neutro del Palasport di Pesaro (per via della squalifica del parquet di Recanati) è stato di 73-63 in favore dei nerazzurri che inaugurarono con un successo il match di esordio nel campionato di A2 Silver.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author