Bergamo Basket, coach Ciocca vuole ripartire: "Riprendere il cammino dopo la sconfitta di Orzinuovi"

La Co.Mark BB14 torna tra le mura amiche dell’Italcementi dopo la sconfitta patita nello scontro diretto ad Orzinuovi sette giorni fa, desiderosa di cancellare la prestazione negativa che è costata la vetta della classifica. Di fronte, per la ventiduesima giornata, c’è la Broetto Virtus Padova, compagine che attualmente occupa il settimo posto in graduatoria; una partita per rinsaldare la seconda posizione, e per arrivare nel migliore dei modi all’appuntamento della Coppa Italia, previsto per il 3 marzo ad Ozzano, quando gli uomini di coach Ciocca affronteranno Montegranaro nei quarti di finale. Prima c’è da affrontare la squadra veneta, che ben si sta comportando in questo campionato (11 vittorie e 10 sconfitte il ruolino di marcia), e che è reduce dal successo nel derby contro Vicenza, dove in luce – una volta in più – si è messo Marco Lazzaro, autore di 29 punti e top-scorer dei patavini a 17 punti di media.

Il quintetto tipo di coach Friso vede il playmaker Stojkov, 8.9 punti e 3.3 assist a partita, la guardia Canelo, 13.6 punti e 3.2 assist di media, le ali Crosato, che viaggia a 7.7 punti e 7 rimbalzi a gara e il già citato Lazzaro, che oltre ai 17 punti mette insieme 5.3 rimbalzi. Nel ruolo di centro c’è Nobile, 9.7 punti e 8.3 rimbalzi di media, assente nella gara di andata giocata a Rubano. Dalla panchina escono le guardie Salvato (6.3 punti a partita) e Buia, classe 1999, le ali Ferrara e Schiavon, rispettivamente 4.1 e 7.8 punti di media, e il giovane lungo Cusinato.

Coach Ciocca ha le idee ben chiare: «Naturalmente vogliamo riprendere il nostro cammino dopo la pesante sconfitta di Orzinuovi; abbiamo analizzato con chiarezza ed onestà cosa non è andato, e siamo pronti per scendere in campo con concentrazione e voglia di imporci. Padova è una squadra da rispettare, con buone individualità sugli esterni come Stojkov e Canelo, e la coppia di lunghi Lazzaro-Nobile, con il primo grande sorpresa del campionato, visto che è uno dei migliori realizzatori. Non ci sarà Milani, Lauwers sta smaltendo il malanno che lo ha tenuto bloccato per venti giorni, mentre per Planezio e Berti decideremo all’ultimo. L’obiettivo è mantenere le distanze da Orzinuovi, e solo dopo la sfida contro i veneti cominceremo a pensare alla Coppa Italia; è un obiettivo secondario rispetto alla promozione, ma vogliamo giocarcela fino in fondo perché ci siamo meritati questo traguardo. Anche se cominciamo con un ostacolo non da poco, Montegranaro, che è – statistiche alla mano – la miglior squadra di Serie B con solo due sconfitte patite fino a questo momento».

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author