Biella cala nell'ultimo quarto contro Agropoli

Un match in parità per oltre trenta minuti di gioco, deciso solo nei dieci giri di orologio conclusivi, in un quarto nervoso, decisamente meno brillante. L’Angelico torna in Piemonte con l’amaro in bocca: al PalaDiConcilio Agropoli ribalta il risultato dell’andata (questa sera, 79-68 al quarantesimo) e aggiunge altri due punti importanti alla propria classifica. Per Biella, reduce da un successo altrettanto importante domenica in casa con Rieti, l’occasione di riscattarsi arriverà già il prossimo weekend: domenica tra le mura del Forum i rossoblù sfideranno Roma, in un match che trasuda di storia, grandi conquiste ed emozioni: la palla a due è alle ore 18.00.

Primo quarto. Agropoli si schiera sul parquet con Roderick, Tavernari, Trasolini, Santolamazza e Carenza; Biella risponde con Ferguson, Infante, Venuto, De Vico e Saunders. Primi giri a vuoto, poi Ferguson bagna il periodo in penetrazione e Trasolini pareggia i conti. A seguire sale in cattedra William Saunders: sette punti dell’ex Casale trascinano l’Angelico fino al +5, 4-9. Di Prampero e Ferguson si annullano dall’arco e aprono insieme una parentesi intensa ed equilibrata. Nel finale, sul 16-14 per la BCC e in uscita da un time out prenotato da coach Carrea, De Vico e Pierich si scatenano dalla lunga e Jazzmarr Ferguson sigilla a modo suo un perfetto 8-0: 16-22 al 10′.

Secondo quarto. Canestri pesanti per entrambe le formazioni: De Paoli da una parte, Ferguson dall’altra: 24-28. Roderick timbra il pari, poi Trasolini confeziona un altro 7-0 per i campani. Biella incassa, regge il colpo e replica con Banti e De Vico (33-33). A seguire, capitan Infante conquista rimbalzo e due punti, Tavernari firma il quinto pareggio del match in contropiede, Ferguson quota 37 e Carenza manda a referto un solo libero in lunetta: è 36-37 all’intervallo.

Terzo quarto. Ferguson riparte da dove aveva concluso qualche minuto prima, Infante porta a casa un tiro e supplementare, Saunders altri cinque punti a tabellino: il momento magico alla ripresa è quasi tutto di marca rossoblù. Al break biellese (38 Agropoli, 47 Biella), rispondono con un controbreak i padroni di casa: Trasolini e Tavernari, 46-47 e time out per coach Carrea. Superato il minuto, Agropoli sale a quota 48 con Santolamazza, Biella pareggia in lunetta con La Torre e torna a mettere la testa avanti con il solito Ferguson. È un continuo botta e risposta sui legni del PalaDiConcilio. Infante firma un nuovo 2+1 per i lanieri, Di Prampero e Tavernari trasformano in punti quasi tutto quello che toccano. Il quarto si chiude in perfetta parità: ci pensa Pierich dai 6,75: 57-57.

Ultimo quarto. Ferguson argina un nuovo allungo di Agropoli (64-59), poi riceve fallo su conclusione dall’arco, va in lunetta con tre liberi e conquista bottino pieno. L’Angelico prova a mantenersi a contatto ma è ancora la BCC ad avere la meglio con Santolamazza: 67-62. Il match si fa meno spettacolare e più “sporco”. I quintetti in campo perdono troppo spesso il pallone e lo score non sembra subire grandi scossoni. È solo un’illusione. Biella rimane in partita fino a 3′ dal game over, quando Agropoli sale a +11 con Santolamazza e Carenza (75-64). È il break decisivo per i padroni di casa: impossibile per l’Angelico tornare dentro al match e riprendere il filo dell’equilibrio. Al PalaDiConcilio termina 79-68.

BCC Agropoli-Angelico Biella 79-68

Parziali: 16-22, 36-37, 57-57.

BCC Agropoli: Manfrè n.e., Santolamazza 13, Guaccio n.e., Bovo n.e., Bolpin, De Paoli 6, Trasolini 21, Carenza 3, Stano n.e., Di Prampero 11, Roderick Jr. 10, Tavernari 15. All.: Paternoster.

Angelico Biella: Ferguson 27, Banti 2, La Torre 1, Infante 8, Venuto, Pollone n.e., De Vico 10, Saunders 12, Rattalino n.e., Pierich 8, Svoboda. All.: Carrea.

Arbitri: Pepponi, Di Toro, Marota.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author