Biella infila la settima consecutiva al Forum: anche Trapani va ko, 88-83

Ancora una vittoria al Biella Forum per l’Angelico Biella che piega la formazione siciliana della Lighthouse Conad Trapani con il punteggio di 88-83, restituendo così la sconfitta patita all’andata e salendo al settimo posto in classifica, davanti proprio a Trapani, Casalpusterlengo, Roma e Casale. È stato però tutt’altro che facile per i rossoblù venire a capo di una squadra avversaria ricca di talento e costruita per grandi obiettivi, capace di condurre, anche con un discreto margine, nei primi due quarti. La rimonta Angelico si è concretizzata nel terzo quarto e l’allungo decisivo è avvenuto nell’ultima frazione grazie a un gioco corale che, partendo dalla difesa, ha premiato sia dall’area pitturata che dall’arco, con Ferguson (29 punti) e Venuto (20, con 6/8 da tre) a recitare il ruolo di primi attori.

Primo quarto. Venuto, Ferguson, De Vico, Saunders e Infante sono i primi cinque di Carrea, Mays, Viglianisi, Filloy, Okoye e Renzi la risposta di coach Ducarello. Avvio in equilibrio con prevalenza delle difese, almeno fino al parziale di 7-0 per Trapani, aperto da una tripla di Mays e chiuso da un sottomano di Renzi, che lancia gli ospiti sul 5-11. Time-out obbligato Angelico a metà frazione, dentro Pierich per Saunders (2 falli) ma il numero 55 rossoblù si infortuna quasi subito su un fallo di Filloy, lasciando i due liberi a La Torre. Ganeto risponde, poi Venuto sigla 8 punti consecutivi intervallati però da due triple di Viglianisi e così Trapani mantiene le distanze, allungando poi con Ganeto fino al 15-24 e con la terza tripla di Viglianisi sino al +12. Ferguson in contropiede ferma il break ospite e gli ultimi 14 secondi non portano punti alla Lighthouse Conad.

Secondo quarto. Viglianisi sbaglia due liberi, il rientrato Pierich mette a segno un 2+1 ma Viglianisi trova ancora la risposta da tre. Un libero di Svoboda e due triple di Pierich riavvicinano l’Angelico, ma gli ospiti replicano con Mays e una tripla di Chessa. Sul 27-35 altro time-out di Carrea che ha qualcosa da sistemare in difesa, si riprende con un rimbalzo offensivo di Banti e con un libero di Ferguson per fallo tecnico a Mays. Lo stesso Mays commette poco dopo il terzo fallo portando avanti palla, ma stessa sorte capita anche a Marco Venuto. Partita dura, Filloy sbaglia dalla lunetta, Ferguson punisce da tre poi Trapani difende i due punti di vantaggio, li riporta a sei con Renzi ed Okoye ma il tempo si chiude sulla tripla di Infante per il 40-43.

Terzo quarto. Dopo un tiro sbagliato, De Vico riprende il suo rimbalzo e segna ma non mette a bersaglio il libero aggiuntivo del pareggio. Renzi e Okoye riallargano il solco, Ferguson piazza la tripla ma Chessa risponde subito, ripetendosi due azioni dopo. Stavolta però è De Vico a replicare da tre (50-55), imitato poco dopo da Ferguson. Trapani di nuovo a +4 con Filloy, poi due liberi di Ferguson, schiacciata di Renzi e tripla di Venuto per il 58-59. L’Angelico ritrova finalmente il vantaggio con un canestro in entrata di La Torre ma la squadra siciliana torna avanti con due liberi di Renzi. Non va il disordinato tentativo di risposta rossoblù, finito con una palla persa, ma nell’azione successiva Ferguson in arresto e tiro sigla il nuovo +1, per il 62-61 alla sirena.

Ultimo quarto. I primi due minuti se ne vanno senza alcun canestro, poi Ferguson serve un assist a Marco Venuto, pescato libero sul perimetro per la tripla (17 punti per lui), Biella recupera palla in difesa e Ferguson stavolta fa tutto da solo, colpendo da otto metri per il massimo vantaggio Angelico sul 68-61. La squadra siciliana accusa il colpo ma reagisce benissimo con tre punti di Viglianisi e due liberi di Filloy, poi Ferguson, Mays e ancora Venuto si sfidano a colpi di triple, con l’Angelico sul 74-69 a metà tempo. Mays con un libero e Chessa ricuciono, ma dalla parte opposta fermare Ferguson è impresa improba e infatti il numero tre rossoblù ne scrive altri cinque di seguito, salendo a quota 29 (79-72). Biella è in bonus da tempo, Chessa e Renzi trovano tre punti dalla lunetta ma Infante e De Vico replicano dal pitturato al termine di due ottime azioni d’attacco. Ultimi cento secondi con Biella vanti 83-75, Mays accorcia con due liberi, De Vico schiaccia, Chessa a 30” dal termine mette un’altra tripla (85-80) e poi Trapani si affida al fallo sistematico. Venuto fa 0/2, Viglianisi colpisce ancora da tre, De Vico mette entrambi i liberi e ridà quattro punti di vantaggio all’Angelico a 22” dalla sirena. Time-out Trapani e rimessa da centrocampo, la tripla di Chessa si infrange sul ferro e De Vico vola a rimbalzo, subisce fallo e torna in lunetta per un uno su due. Altro recupero difensivo e altro viaggio in lunetta per Venuto. Ancora uno zero su due per il play al suo record carriera in categoria ma non conta nulla, per Trapani è troppo tardi e Biella vince 88-83.

Angelico Biella-Lighthouse Conad Trapani 88-83

Parziali: 17-27, 40-43, 62-61.

Angelico Biella: Ferguson 29, Banti 2, La Torre 6, Infante 9, Venuto 20, Pollone n.e., De Vico 12, Saunders, Rattalino n.e., Pierich 9, Svoboda 1. All.: Carrea.

Lighthouse Conad Trapani: Mays 11, Renzi 14, Gloria, Okoye 6, Chessa 18, Molteni n.e., Ganeto 9, Costadura n.e., Viglianisi 20, Filloy 5. All.: Ducarello.

Arbitri: Attard, Wassermann, Callea.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author