Big-match per la Luiss: arriva Palestrina

Torna subito in campo l’ASD LUISS Roma che, dopo la sconfitta rimediata nel derby in casa della Stella Azzurra (74-55) in occasione dell’anticipo del 13° turno stagionale, sabato 28 alle 18 ospiterà al PalaLUISS la Pallacanestro Palestrina per la decima giornata del campionato di serie B.

Un match molto delicato quello che affronteranno Faragalli e compagni, contro una delle formazioni maggiormente attrezzate del girone C, che ha sinora ottenuto 7 vittorie e rimediato due sconfitte, ed è solo a due lunghezze di distanza dal duo di testa Napoli-Eurobasket. La formazione arancio-verde è reduce dal netto successo ottenuto tra le mura amiche contro Isernia (97-68) che ha messo in mostra ancora una volta tutte le qualità del roster a disposizione di Coach Lulli, formato quest’anno dall’esperto Luca Bisconti, che in passato ha vinto tre campionati in categorie superiori, da Jacopo Pozzi, Filippo Gagliardo, Simone Rischia, Gianmarco Rossi (miglior marcatore prenestino con oltre 16 punti di media a partita, nda) , Matteo Pierangeli e gli altri giovani che completano una formazione di assoluto livello per questo campionato.

La LUISS vuole cancellare in fretta la prestazione sottotono di mercoledì in casa della Stella Azzurra che, dopo 10’ di sostanziale equilibrio, ha prevalso nettamente sugli universitari. Per questo si è tornati subito in palestra per preparare al meglio la sfida con Palestrina, rivedendo gli errori commessi nel derby e provando a ripartire con il massimo dell’impegno e della fiducia verso le prossime delicate partite cui i biancoblu si troveranno di fronte.

Francesco Faragalli, Capitano della formazione luissina, parla alla vigilia della gara, ripartendo però da una disamina sulla sconfitta nel derby capitolino: “Con la Stella Azzurra abbiamo avuto un approccio negativo alla gara perché, anche se all’inizio stavamo giocando molto bene, con il passare dei minuti ci siamo disuniti e abbiamo iniziato a pensare singolarmente, e noi siamo una squadra che non ha delle individualità forti ma che ha nella compattezza di squadra la sua arma migliore. Se ci compattiamo tutti, se ognuno fa qualcosa per gli altri, riusciamo a superare le difficoltà, e nel momento in cui queste arrivano quello deve essere il momento in cui dobbiamo reagire, ed essenzialmente credo sia stata questa la chiave della sconfitta, perché loro sono rimasti uniti e ci hanno fatto andare in tilt.”

Sul match contro Palestrina il playmaker luissino dichiara: “La Citysightseeing è una squadra molto forte che al gruppo che così bene ha fatto l’anno scorso ha aggiunto giocatori importanti come Bisconti, ma questa partita per noi è molto importante perché a prescindere dal risultato dobbiamo reagire alla sconfitta di mercoledì, trovare la forza per provare a competere con una formazione del genere, e dare un segnale forte a noi stessi, al Coach, allo Staff e anche ai nostri tifosi. Quella di domani – continua il numero 4 biancoblu – sarà una partita che dobbiamo affrontare nel modo giusto, al suono della sirena finale non sarà importante solo se avremo vinto o perso, ma sarà fondamentale uscire dal campo con la consapevolezza di aver dato il massimo, perché solo così i risultati possono arrivare. Quello che ci è mancato nella partita con la Stella è stata la compattezza difensiva, d’altronde sapevamo bene che loro hanno nell’intensità e nell’atletismo i punti di forza, e abbiamo sbagliato proprio in questo, perché ci siamo fatti influenzare, abbiamo seguito il loro ritmo invece di fare la nostra gara, e pur essendo più giovani di noi, ci hanno fatto del male e il risultato è stato evidente.”

La gara con la terza forza del campionato arriverà quindi a soli tre giorni dal match dell’Arena Felici, e Faragalli è chiaro in merito: “Abbiamo dovuto subito cambiare pagina perché due giorni sono pochi per preparare una partita, non si possono fare miracoli, ma sicuramente si può cambiare approccio, e quello che mi sento di dire in qualità di Capitano è che ognuno di noi deve aiutare i propri compagni, ognuno deve mettere il suo mattoncino in questa e nelle prossime partite, perché sarà fondamentale da oggi in poi la prontezza mentale per aiutare la squadra. Ribadisco, dobbiamo dare una risposta alla gara di mercoledì, non siamo quella squadra e dobbiamo dimostrarlo, ma possiamo farlo solo se ci ricompattiamo e giochiamo come fatto nelle settimane precedenti e molto positive in cui, anche se non abbiamo espresso la miglior pallacanestro, abbiamo difeso bene e di conseguenza in fase offensiva siamo stati incisivi. Forse le tre vittorie di fila ci hanno fatto arrivare appagati alla partita con la Stella, e questo non ce lo possiamo più permettere perché dobbiamo essere realisti: non abbiamo le qualità per puntare sui singoli, e se vogliamo salvarci possiamo farlo solo se continueremo a fare del senso di squadra il nostro punto di forza.”

Il match tra ASD LUISS Roma e Citysightseeing Palestrina si giocherà sabato 28 novembre alle 18 al PalaLUISS di Roma dove ad arbitrare sono chiamati i Signori Daniele Valleriani e Mirko Picchi di Ferentino (FR).

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author