Bisceglie a caccia del primato, vietato sottovalutare Venafro

Tre giornate alla conclusione della prima fase nel gruppo D del campionato di Serie B. I Lions di coach Sorgentone, tornati prepotentemente in corsa per il primo posto a seguito dell’autorevole successo esterno di Rimini e dell’inaspettato kappaò casalingo di Montegranaro con Porto Sant’Elpidio, incroceranno Venafro, una delle compagini più in forma, che nel girone di ritorno ha vinto nove gare su dodici risalendo in fretta la china.

Il gruppo nerazzurro ha preparato la gara nei minimi particolari, senza lasciare alcun dettaglio al caso. Il pivot Riccardo Antonelli, da pochi giorni divenuto papà del piccolo Pietro, è tornato da martedì ad allenarsi coi compagni pur essendo stato ugualmente schierato nel confronto in terra romagnola.

Venafro ha cambiato volto in corso d’opera con gli ingaggi del playmaker Marco Rossi, dell’ala Franco Migliori e del centro Mauro Liburdi, giocatori importanti per la categoria. Vietato sottovalutare, a questo punto dell’annata, qualsiasi avversario, men che meno la compagine allenata da Arturo Mascio, in lotta per evitare i playout.

Servirà una prestazione di qualità e intensità sui due lati del campo, ai Lions, per conquistare la quattordicesima affermazione consecutiva fra le mura amiche, in una domenica nella quale sarà inevitabile tenere d’occhio quanto accadrà nello scontro diretto Montegranaro-Campli. La concentrazione, in ogni caso, è rivolta al faccia a faccia con Venafro, squadra della quale diffidare e da rispettare, pur affrontandola senza alcun timore. Il collettivo del ds Sergio Di Nardo, consapevole del peso specifico di queste ultimi tre turni di regular season, ha alzato l’asticella già altissima dell’impegno quotidiano in palestra e della predisposizione al lavoro sotto la guida dell’attento staff tecnico.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author