Bisceglie-Taranto 62-57, il Cus Jonico cade in casa dei Lions

Non arrivano punti ma ancora solide conferme da Bisceglie per la Pu.Ma. Trading Taranto. Nella terza giornata di campionato Serie B girone D, seconda sconfitta consecutiva in trasferta per il Cus Jonico che ancora una volta però vende cara la pelle contro una formazione sulla carta molto più forte ed esperta. E se a San Severo Chiacig e compagni avevano tenuto botta per tre quarti, al PalaDolmen i rossoblu se la sono giocata fino all’ultimo possesso prima di arrendersi 62-57 alla Lions Ambrosia che ha dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per cogliere la terza vittoria consecutiva da inizio campionato. E chi sa cosa sarebbe successo se Azzaro non si fosse infortunato a metà gara dando forfait dopo l’intervallo. Procacci (15 punti+5assist) sugli scudi con i giovanissimi Veccari (13) e Fioravanti (11) mentre Chiacig si “accontenta” di 16 rimbalzi a fronte di 6 punti.

Coach Putignano parte con lo stesso quintetto di 7 giorni fa: Sacchetti, Azzaro, Procacci, Chiacig e Fioravanti. Risponde così Sorgentone: A. Potì, Bruno, Cucco, Antonelli e Leggio. Si sbaglia che è una meraviglia in avvio, il canestro dopo 3’ di Fioravanti sembra quasi un gol in trasferta. Il primo break è dei padroni di casa, con Potì, 4 punti in fila per il 9-5 al 7’. Tocca ad Azzaro, canestro da dentro e da fuori, 5 punti in totale, per la nuova parità a quota 10. Ma il finale di quarto è dei Lions: tripla per Potì bissata da Cucco, poi ancora Di Emidio per il 18-11.

Coach Putignano si affida alla “green road” in panchina: Veccari ed Ehnie ripagano la sua fiducia, il Cus Jonico torna sotto 22-19 ma le triple di Bartolozzi e Chiriatti rispediscono a -7 i rossoblu a metà secondo quarto. Si continua a segnare col contagocce da una e dall’altra parte, dalle mani “educate” di Azzaro e Chiacig però arrivano due canestri pesanti utili a chiudere a contatto prima dell’intervallo, 29-26 per i padroni di casa.

Dopo la pausa Taranto deve fare a meno di Azzaro, una botta consiglia lo staff tecnico rossoblu di non rischiarlo. Ma il Cus scatta comunque alla grande dai blocchi: Veccari e Fioravanti regalano il sorpasso ospite in avvio di terzo quarto. Potì non ci sta e la sua tripla sa di controsorpasso mentre i canestri di Bruno e Antonelli ristabiliscono subito le distanze, 36-30 al 24’. Procacci non si dà per vinto, infila due volte la retina e tiene a -4 la Pu.Ma. Trading, anche -3 dopo il canestro di Ehnie. Ma è solo un attimo perché Antonelli e Leggio riallungano sul 43-26 la forbice a favore dei Lions. Fioravanti ci prova a riportare sotto il Cus prima dell’ultimo quarto ma non c’è continuità, a Bisceglie basta segnare un paio di liberi per andare 47-38.

Quasi una tradizione oramai il canestro di Veccari in apertura di quarto, anzi due. Ma stavolta Bisceglie non si fa trovare impreparata. Leggio segna, subisce il fallo e va in lunetta per il libero supplementare che segna per il +10 Lions. Ma Taranto non va ko, Procacci e Fioravanti realizzano il -6 a 5’ dalla fine. Veccari e Fioravanti sono spine nel fianco della difesa di Bisceglie, segnano e subiscono fallo. Taranto, grazie ai loro punti, si ritrova a giocarsela più che mai, sotto “solo” 54-51 a 3’ dalla fine. I liberi di Chiariatti sono punti d’ossigeno per il vantaggio dei padroni di casa. Il Cus ad un passo dall’aggancio torna a faticare sulla via del canestro. Un solo libero di Chiacig è poca roba (Leggio fuori per falli), Bruno ne segna un paio in più per il +6 Bisceglie. Finita? Non per Procacci che segna 5 punti in fila e riporta a -3 i rossoblu nell’ultimo minuto al PalaDolmen. Ma il play cussino commette quasi contemporaneamente il 5° fallo e deve lasciare il parquet. La palla non pesa nelle mani di Cucco dalla linea della carità, le successive due palle perse in attacco da Taranto aggiungono rammarico per un’impresa solo sfiorata. Resta ancora una volta la prestazione di spessore che fa il paio con la vittoria di settimana scorsa contro Giulianova al PalaMazzola.

LIONS BISCEGLIE – PU.MA. TRADING TARANTO 62-57

Lions Ambrosia Basket Bisceglie: Cucco 8, Bruno 5, Potì 11, Leggio 7, Antonelli 10, Bartolozzi 5, Chiriatti 11, Di Emidio 5, Comollo ne, Totagiancaspro ne. All: Sorgentone.

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Procacci 15, Fioravanti 11, Azzaro 8, Caldarola, Chiacig 6, Sacchetti, Di Salvatore, Veccari 13, Enhie 4, Conversano ne. All: Putignano.

Parziali: 18-11, 29-26, 47-38

Arbitri: Biagio Napolitano di Quarto (NA) e Gennaro Nuzzo di Caserta.

Uscito per 5 falli: Leggio (B, 4°q), Procacci (T, 4°q).

Comunicato a cura di Ufficio Basket Pu.Ma. Trading Basket Taranto & Virtus Taranto

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author