Blu Basket Treviglio: alla scoperta dell'avversaria Trapani

Oggi inizia sul sito una nuova rubrica, scritta dal tifoso Giuseppe De Carli, noto per i 24”, pillole di partita pubblicate su Facebook nei post gara.

Beppe ci presenterà la squadra avversaria e gli arbitri della domenica. 24” sarò, invece, inglobato nella news domenicale con tanto di tabellino, foto e interviste post gara.

L’AVVERSARIA: TRAPANI

Dopo 8 mesi la Remer Treviglio torna al Palaconad per incontrare la Pallacanestro Trapani.

Il 12 febbraio scorso fu autentica battaglia nella quale prevalsero i siciliani all’over time 92-90. I granata raggiunsero poi l’ottavo posto e i play off.

Di quella squadra sono rimasti solo Renzi (32 punti nel doppio confronto con Treviglio), Viglianisi e Ganeto (18 punti).

A ridisegnare il roster di coach Ducarello sono arrivati Bossi, che i tifosi trevigliesi hanno avuto modo di conoscere nella serie play off contro l’Alma Trieste (autore di 29 punti nei cinque confronti con gli alabardati) e protagonista dell’ultimo tiro da tre subito da Treviglio nella stagione scorsa. Per il playmaker triestino 9,7 pt. e 3,7 rimbalzi nel 2016-2017. Oltre al citato Renzi – pivot – a Trapani per la sua quinta stagione (medie con 17 pt. e 7 rimbalzi), nel quintetto troviamo l’altro playmaker, il texano Jefferson, fresco vincitore con Lubiana di scudetto e coppa slovena (16 punti di media), Jesse Perry, ala forte nativo del Missouri, dalla notevole esperienza anche internazionale, conosciuto in Italia per aver vestito le maglie di Imola e Treviso (lo scorso anno protagonista nei play off con medie da 12,28 pt. e 9,14 rimbalz)i. A seguire Viglianisi (8 pt. e 3 rimbalzi), l’ala piccola Gabriele Ganeto, altro elemento di esperienza con presenze anche in A con Milano e Varese (medie da 11 pt e 4,7 rimbalzi) e l’ala forte Spizzichini reduce dalla stagione con Recanati. A completare, il consueto gruppo di giovani. Capo allenatore, come detto, Ugo Ducarello che nella sua carriera di coach ha collaborato con Sacchetti, Pozzecco, Caja, sedendo più volte sulle panchine della Serie A.

La pre-season ha dato buone indicazioni, suffragata anche da risultati positivi (compresa una vittoria di prestigio nel torneo di Cagliari contro Capo d’Orlando, prossimamente impegnata non solo nel massimo campionato ma anche nei preliminari di Fiba Champions League). Nell’ultima settimana ha superato sia i ticinesi del Massagno (recentemente incontrati al Palafacchetti) che i cugini di Agrigento. Sicuramente un approccio positivo per i ragazzi del Presidente Bosciano, pronti ad accendere i motori domenica 1 ottobre. Per Treviglio insomma, avversario ostico e motivato, ottimo banco di prova per capire le vere potenzialità della squadra biancoblu.

Fonte: Uff. Stampa Treviglio

Fonte foto: Uff. Stampa Treviglio

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author