Blukart Etrusca San Miniato corsara a Faenza

Raggisolaris Faenza – Blukart Etrusca San Miniato 67 – 73

Faenza: Dal Fiume 7, Boero 3, Castellari ne, Silimbani 6, Benedett 8, Casadei 29, Penserini 8, Pini 4, Zambrini 2, Sangiorgi ne. All. Regazzi Ass. Belosi

Etrusca: Stefanelli 26, Zita 7, Bruno 2, Parrini, Bertolini 14, Gayè 4, Rinaldi, Pagni 14, Di Noia 6, Capozio. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Parziali: 16 – 22, 33 -41, 54 -60, 67 – 73

Arbitri: Marziali e Valleriani di Roma

Due punti pesantissimi per la Blukart, che nello scontro diretto con Faenza, gioca una partita di grande impatto agonistico e grande cuore, conducendo la gara per più di 35 minuti. Parte contratta l’Etrusca, che concede qualche rimbalzo in attacco di troppo, con un Casadei in grande spolvero, con 29 punti a referto e una prestazione mostruosa. Ma nella seconda parte della prima frazione si scuote la squadra toscana: sulla bomba di Stefanelli mette la testa avanti per la prima volta e i canestri di Bertolini e Di Noia scavano un primo vantaggio di 6 punti dopo i primi dieci minuti. Nel secondo quarto si scatena Pagni, che segna i primi sei punti del tempino, dando il là al primo vantaggio importante della gara; Faenza reagisce con Benedetti sugli scudi, ma all’intervallo lungo il vantaggio Blukart è di 8 punti. La seconda parte della gara si gioca sul filo dell’equilibrio, con gli ospiti che riescono sempre a mantenere vantaggi. Stefanelli, top scorer per l’Etrusca con 26 punti, prova a far scappare la squadra con le sue conclusioni dall’arco, ma Casadei risponde sempre prontamente. L’ultimo quarto è equilibratissimo, con Parrini e compagni avanti di 6 punti, senza riuscire però a incrementare i vantaggi, per la mancanza di lucidità in transizione. L’incredibile canestro di Casadei a due minuti dal termine riporta Faenza a meno tre, ma il canestro di Pagni su assist di Bruno e i tiri liberi di Zita e Bruno, portano i due punti verso la Toscana, alla fine di una grande battaglia sul campo. “Devo dire bravo ai ragazzi, perchè hanno rispettato il piano partita.” il commento a caldo di coach Barsotti “Questo ci ha permesso, nonostante tante ingenuità commesse in diversi frangenti della gara, di portare a casa due punti davvero pesanti. Mantenere ritmo e intensità per quaranta minuti ci ha fatto prevalere su una squadra molto più tecnica, ma che sapevamo potesse avere, nel corso della gara, meno energia di noi. Adesso dobbiamo essere bravi a prendere fiducia e consapevolezza in vista della volata salvezza.”

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author