Blukart ko dopo un supplementare contro Oleggio

Blukart Etrusca San Miniato – Mamy Oleggio 83 – 86

Etrusca: Stefanelli 21, Zita 7, Bruno 9, Bertolini 18, Gaye 4, Sollitto 2, Rinaldi 5, Pagni 10, Di Noia 4, Capozio ne. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Mamy: Resca 12, Gay ne, Gallinari, Dongiovanni ne, Ferrari 14, Coviello 23, Crusca, Paesano 17, Sacco 12, Okeke 8. All. Vescovi Ass. Di Cerbo e Dongiovanni

Parziali: 23 – 23, 43 – 37, 65 – 54, 76 -76, 83 – 86

Arbitri: Bonetti di Ferrara e Bianchi di Cervia

La Blukart cade in casa contro una Oleggio in grande spolvero, che sfodera un grande prestazione in fase offensiva, segnando da tutte le posizioni nei momenti chiave della gara e rimanendo sempre attaccati alla gara, anche nei momenti che l’Etrusca sembrava scappare. L’inizio gara è scoppiettante con entrambe le squadre a segnare a ripetizione, con Ferrari ispirato in fase offensiva, e la Blukart a rispondere colpo su colpo con Bertolini e Stefanelli. Solo nel secondo quarto San Miniato riesce a cambiare ritmo e dal 23 pari di inizio tempino riesce a piazzare un terrificante break fino al 43 a 28. Oleggio si scuote e prende la lunetta a ripetizione piazzando un controbreak importante, che all’intervallo sancisce il +6 dei pisani. La Blukart subisce la rimonta dei piemontesi anche nel terzo quarto, ma Coviello e compagni non riescono mai a mettere la testa avanti, e i canestri di Stefanelli e Gayè rispingono Oleggio sotto di 11 lunghezze a dieci minuti dal termine. La partita però non è ancora chiusa: le bombe di Sacco, i canestri impossibili di Ferrari e Covielloe la precisione di Paesano riaprono la gara proprio negli ultimi frangenti; sul +2 Blukart Resca ha due tiri liberi fondamentali a tre secondi dal termine per impattare e dall’altra parte la bomba di Stefanelli non entra. È overtime. Anche nel supplementare San Miniato riesce sempre a stare avanti, anche se di un solo possesso. Ci vuole il canestro discusso di Okeke (viziato da un otto secondi non fischiato) e la bomba allo scadere di Resca per gelare il Fontevivo, che vede festeggiare la squadra ospite. “Una sconfitta nata dalle alte percentuali e dai canestri difficilissimi di Oleggio, che ha giocato una partita di grande concretezza nei momenti chiave.” il commento di coach Barsotti a fine partita “Nel supplementare poi gli episodi non sono girati a nostro favore e una gara nella quale siamo stati avanti per più di quaranta minuti ci è sfuggita di mano. C’è amarezza perche in questi quattro giorni, ripercorrendo anche la gara a Piacenza, abbiamo fatto due buone gare, senza raccogliere quei punti importanti in chiave salvezza. Abbiamo però ancora otto partite e dobbiamo mettere subito la testa sulla gara di Cento di sabato, che mette altri due punti in palio, due punti che dobbiamo cercare senza alcuna remora.”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author