Blukart San Miniato, coach Barsotti: "Con Domodossola il primo scontro salvezza"

 

 

Dopo essere incappata nella prima sconfitta stagionale al PalaTerme di Montecatini, contro i locali della

Fabiani Gioiellerie, la Blukart Etrusca torna domenica prossima al PALACARISMI per incontrare la Vinavil-

Cipir Rosmini Domodossola. Pur essendo una neopromossa in serie B, Domodossola è una squadra che,

come nel caso della Fabiani Montecatini, è stata costruita per ambire a traguardi importanti e,

nonostante la dfficile partenza in campionato, è una squadra con un roster di tutto rispetto per la

categoria. L’Etrusca da parte sua è consapevole che, come già accaduto lo scorso anno, la salvezza deve

essere conquistata in primo luogo tra le mura amiche e se vuole raggiungere questo obiettivo deve

scendere sul parquet di casa sempre per vincere, indipendentemente dall’avversario che ha di fronte.

Per queste ragioni ‘incontro di domenica prossima si preannuncia particolarmente interessante.

Domodossola si presenta all’appuntamento in una fase non brillantissima della propria stagione, avendo

inanellato tre sconfitte consecutive, dopo la vittoria iniziale contro la Valentina’s Bottegone, ma la

qualità del proprio roster la identifica come una avversaria molto pericolosa. Rispetto alla squadra che

ha conquistato la promozione in serie B lo scorso anno la Rosmini ha confermato quattro fedelissimi,

Francesco Petricca, Simone Cerutti, Fabrizio Foti e Matteo Maestrone (infortunatosi nella serie finale

playoff promozione contro Alba dello scorso campionato, tornerà disponibile solo tra qualche

settimana), in maglia Domo da una vita, e Maurizio Realini che con gli ossolani ha militato nelle ultime

due stagioni. A loro sono stati aggiunti elementi di qualità, a cominciare dal colpo di mercato Corrado

Bianconi, originario della Valdossola e tornato alla Rosmini dopo aver calcato parquet di serie A (Capo

D’Orlando) e A2 (Barcellona e Imola). Oltre a lui Luca Falconi, classe 91, gran realizzatore, reduce da un

annata scoppiettante in C gold a Piadena ed il lungo Francesco Tuci, che conosce bene la categoria

avendo giocato lo scorso anno a Padova e prima a Torino, sponda CUS, sempre in serie B. Il roster è

stato poi completato con giovani intraprendenti e dalle grandi potenzialità come Penny Hidalgo, Patrik

Avanzini, Daniele D’Andrea e Simone Orsini.

“Considero questa gara il primo scontro salvezza della stagione, contro una squadra attrezzata, contro la

quale sarà importante fare risultato, soprattutto in una gara in casa – le parole di presentazione della

gara di coach Barsotti – Dopo la prova non proprio sufficiente di domenica scorsa al Palaterme mi

aspetto dalla squadra una grande reazione mentale. Sono sicuro che tra le mura amiche tireremo fuori

le nostre migliore qualità contro una squadra da non sottovalutare, perchè, nonostante le tre sconfitte

nelle ultime tre gare, Domodossola è squadra che può ritrovare l’entusiasmo della neopromossa, che

può andare a fare imprese su ogni campo. Dovremo portare la gara sugli aspetti a noi più congeniali,

come la corsa e i ritmi alti, contro i tatticismi che i nostri avversari più esperti possono mettere in

campo: se saremo capaci di dare la nostra impronta alla gara per quaranta minuti, potremo senz’altro

tornare a vincere.”

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author