BPC Virtus Cassino, sfida inedita contro Venafro

La quinta giornata del girone C del Campionato Nazionale di Serie B 2015 – 16 propone la sfida tra il Basket Venafro e la Virtus Cassino . Il match andrà in scena alle ore 18.00 di sabato 24 ottobre ’15 al Palasport di Atina e sarà un inedito per questo proscenio della palla a spicchi nazionale . Infatti è la prima volta che le due formazioni si affronteranno con la posta dei due punti in palio , sinora solo incontri amichevoli , l’ultimo dei quali lo scorso anno a Venafro in occasione della Coppa Molise organizzata dalla Società molisana. In quell’occasione prevalse con merito la formazione allenata da coach Mascio. Ed in quell’occasione a vestire i panni del direttore d’orchestra in casa venafrana c’era Fabio Lovatti . Il play marchigiano invece stavolta dirigerà le operazioni in casa cassinate vestendo i panni del grande ex. Bisogna poi sottolineare come in panchina a Cassino diriga le operazioni un molisano , un venafrano DOC , coach Luca Vettese .

Mentre sull’altro fronte , quello molisano, si mette in luce l’altro grande ex di giornata , l’ala Mohamed Loughlimi .

Loughlimi fu uno dei protagonisti della vittoria nel campionato regionale di serie D 2012-13 della Virtus Cassino e Mohamed ha lasciato molti ricordi da queste parti tra i tifosi delle V rossoblù.

Un altro cassinate invece veste i colori del Basket Venafro , si tratta della guardia Mario Tamburrini . Il giovane di Cassino, nato il 24 ottobre del 1994, proprio oggi dunque compirà gli anni e vorrà certamente farsi un bel regalo di compleanno , è arrivato a Venafro dagli Angels di Santarcangelo, il team romagnolo. A Venafro si è ambientato benissimo anche per via della vicinanza con la città natale. Nonostante la giovane età, si è ritagliato sempre più spazio all’interno della squadra. Viene utilizzato principalmente come guardia, ma spesso gli viene affidata anche la responsabilità di portar palla. Nello scorso anno Tamburrini ha chiuso la stagione con 24 minuti di media giocati e spesso è arrivato in doppia cifra nel proprio score. Possiede un buon tiro dall’arco e dalla media con delle percentuali più che buone dalla lunetta.

Insomma partita che si preannuncia carica di interessanti intrecci tecnico-sentimentali e sicuramente intrigante dal punto di vista tattico, con due coach venafrani a contendersi la posta in palio.

Il sale di un incontro da non perdere e che sicuramente regalerà spettacolo a coloro i quali siederanno sugli spalti del Palasport del Soriano di Atina.

Venafro attualmente attualmente vanta due punti in classifica, frutto dell’unica vittoria sin qui conquistata venuta ad allietare il suono della sirena al termine del derby molisano con Isernia di domenica scorsa . Un derby giocato al cardiopalma che si è risolto all’ultimo secondo a favore del team venafrano.

Cassino invece è reduce dalla vittoria in casa degli universitari luissini. Un match spigoloso e duro che ha messo a dura prova il roster allenato da coach Vettese che comunque è riuscito a far propria la posta in palio grazie alla virtù dei suoi interpreti che non hanno tentennato di fronte alle scorribande offensive dei padroni di casa.

“Dovremo essere bravi a giocare come sappiamo , essere concentrati e ripeto bravi ad imporre il nostro ritmo” afferma Luca Vettese al termine dell’allenamento del giovedì “ Venafro non è quel team visto nelle prime apparizioni in campionato. Arturo Mascio sta svolgendo un lavoro eccellente e sta raccogliendo i primi frutti di questo assemblaggio. Prova ne è il bel risultato conseguito nel derby contro Isernia. Verranno ad Atina vogliosi di fare bene e soprattutto spensierati e consapevoli di avere tutto da guadagnare da questo incontro. Per noi dovrà essere un passo ulteriore verso la conferma di quanto di buono ho visto sinora. Stiamo crescendo dal punto di vista tattico ma dobbiamo insistere” conclude il coach rossoblù.

La gara dunque promette spettacolo anche perché si affronteranno due team vogliosi di fare vedere un bel basket . Venafro potrà avvalersi anche di un Minchella straordinario . Il capitano gialloblù contro Isernia ha dato spettacolo puro con uno strepitoso score fatto di 27 punti e di percentuali monstre , 75% dal campo, ma soprattutto si è caricato spesso e volentieri la squadra sulle spalle anche nei momenti più spigolosi del match. “Il nostro scudetto si chiama salvezza” ripete spesso e volentieri coach Mascio , il coach di Venafro. Ed anche stavolta conferma “Proveremo ancora una volta a salvarci – ripete l’uomo, nato cestisticamente nel Venafro Basket come giocatore prima di dirigerlo da bordo rettangolo di gioco- anche se sarà più impegnativo rispetto al passato. Gli avversari sono di ottimo livello ed hanno tutti una consolidata esperienza alle spalle.”

Palla a due dunque alle ore 18.00 di sabato 24 ottobre , teatro il palasport del Soriano di Atina e siamo sicuri che ci sarà una bella cornice di pubblico a fare da contorno ad una bella serata di basket .

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author