Germani Brescia-Sidigas Avellino 91-87, il Ruggito della Leonessa, Avellino va K.O

Nell’anticipo delle 12.00 la Germani conquista un’altra grande vittoria tra le mura amiche battendo la seconda della classe con un super Landry.

IL PRIMO TEMPO – Il primo quarto si apre con il canestro di Moss per Brescia,che inizia con grande concentrazione mettendo in difficoltà la difesa di Avellino,schierando in quintetto David Logan, il quale si mette in luce segnando cinque punti in un amen. Dopo 5’ di gioco è avanti la Sidigas sul 10-8, ma la Germani non ha nessuna voglia di uscire sconfitta rimanendo a contatto e allungando sul 17-14 con una penetrazione di Landry costringendo coach Sacripanti a riordinare le idee. La leonessa non smette di ruggire e vola sul +8 dopo la tripla di Luca Vitali. Gli irpini non si spaventano e grazie ad un ispirato Ragland tornano sotto di due lunghezze. Il primo periodo si chiude sul 24-20 per la Germani con un canestro allo scadere di Landry. Nella seconda frazione i padroni di casa cercano di gestire il vantaggio, ma Avellino non ci sta e accorcia prima con la bomba di Randolph sul meno uno, per poi ritrovare il vantaggio con lo stesso Randolph a cui risponde il capitano di Brescia Moss con una tripla. Il buon momento di Avellino non si placa e gli uomini di Sacripanti ne approfittano per allungare sul + 4,ma Michele Vitali non ci sta e con due bombe impatta “vendicando” suo fratello Luca dopo il fallo tecnico che costa il quarto fallo. La Germani sulle ali dell’entusiasmo rimette la testa avanti con Berggren. Gli ospiti ritrovano il vantaggio con Logan ma Landry risponde con la stessa moneta per il 45-45. Si va all’intervallo lungo sul 47-45 in favore della Sidigas in una gara bellissima.

IL SECONDO TEMPO – Brescia esce dagli spogliatoi nel miglior modo possibile con un 2+1 firmato Michele Vitali a cui risponde Randolph con un’altra bomba,nuovamente però con un 2+1 firmato Moore la leonessa torna avanti. Gli uomini di Sacripanti firmano un 7-0 di parziale provando a scappare ma Moore riduce sul meno due e poi con Landry che piazza otto punti di fila che valgono il 65-61,Avellino ritorna sul + 1 con il 2/2 di Fesenko ma a Montichiari è Landry show che non smette più di segnare per il 68-66. A 10’ minuti dal termine il punteggio recita 70 Brescia 68 Avellino. L’ultimo quarto si apre con la bomba di Bushati che fa impazzire i tifosi della Leonessa ma Randolph tiene in partita i suoi con 4 punti in fila ma l’inerzia è in favore degli uomini di coach Diana che conducono sul 76-72 dopo la tripla di Burns. Avellino è in totale confusione e la squadra bresciana prova a dare la stoccata decisiva ma Ragland con un 2+1 prova a scuotere i suoi. Moss con la sua leadership prova a chiuderla, non facendo i conti con Randolph e Ragland che con un 5-0 di parziale riaprono la gara sul meno due costringendo Diana al timeout. A 1’ dalla fine Vesenko commette il suo quinto fallo ma Burns fa 0/2 dalla lunetta, nell’azione successiva Logan perde un pallone pesantissimo e Vitali dopo aver sbagliato la tripla conquista il rimbalzo segnando due punti fondamentali che danno la vittoria alla leonessa. Il finale è 91-87 per la Germani.

Parziali (24-20,45-47,70-68)

Tabellino : Germani Basket Brescia : Landry 26,Vitali L 14, Moss 12, Moore 12,Vitali M.11,Burns 7, Berggren 6,Bushati 3,Zanetti N.E, Bolis N.E

Sidigas Avellino : Randolph 25,Ragland 21,Fesenko 16, Logan 10,Leunen 6, Zerini 5,Green 2,Thomas 2,Severini 0, Parlato N.E,Esposito L N.E,Esposito M N.E

Commenta
(Visited 52 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.