Germani Brescia, preso Tyler Kalinoski. Ufficiali i prolungamenti di Esposito e Santoro

Basket Brescia Leonessa desidera comunicare che i lavori per il riassetto societario continuano senza sosta e che manca qualche giorno alla conclusione di un iter burocratico che si completerà definitivamente in sede di iscrizione al prossimo campionato 2020-2021.

Nel frattempo, è stata predisposta e inviata nei termini prescritti l’istanza di ammissione alla prossima stagione, continuando a lavorare per garantire continuità e futuro al nostro basket cittadino. A conferma di quanto svolto e a dimostrazione del fatto che non si è mai smesso di essere operativi, il presidente Graziella Bragaglio e il patron Matteo Bonetti hanno ritenuto opportuno informare tifosi ed appassionati sullo stato dei fatti con alcuni annunci importanti.

L’accordo con la famiglia Ferrari per il riassetto societario c’è e sarà perfezionato nei prossimi giorni – spiega Graziella Bragaglio, presidente di Basket Brescia Leonessa –. È evidente che la complessità delle procedure e il completamento di tutti i passaggi burocratici rallentano le operazioni, ma nel frattempo abbiamo garantito, per senso di responsabilità e amore nei confronti della pallacanestro a Brescia, l’operatività necessaria per fare mercato e programmare la prossima stagione sportiva”.

A conferma di quanto ho affermato, desidero rendere ufficiale la prosecuzione del rapporto con il nostro direttore generale Sandro Santoro, con il coach Vincenzo Esposito e l’assistente allenatore Giacomo Baioni – prosegue Graziella Bragaglio –. I dettagli di questi accordi li renderemo pubblici non appena avremo completato tutti i passaggi che sanciranno il nuovo assetto societario, che è in via di completamento. Tutto questo di comune accordo con la famiglia Ferrari e il presidente Faustino Ferrari, con i quali abbiamo condiviso di optare per un profilo basso proprio perché si tratta di argomenti sensibili e privati che necessitano della doverosa cautela fino alla conclusione di tutte le procedure”.

Riaffermo che stiamo lavorando da mesi per confezionare il miglior prodotto sportivo possibile – conclude il presidente Bragaglio –, per un futuro che ci vedrà ancora una volta, e ancor di più, protagonisti ai massimi livelli del campionato italiano di Serie A”.

A conferma di quanto affermato dal presidente e per rafforzare il fatto che abbiamo sempre garantito l’operatività, possiamo già annunciare che l’atleta Tyler Kalinoski è un giocatore di Brescia – afferma il patron Matteo Bonetti -. Stiamo seguendo con grande interesse il progetto tecnico di coach Esposito e siamo a conoscenza di un programma sportivo ambizioso che proporremo a tutti i tifosi, appassionati e sponsor che vorranno stare vicino alla nostra famiglia del basket bresciano”.

Crediamo che in questi mesi si sia prodotta una grande mole di lavoro dal punto di vista tecnico – conclude Matteo Bonetti –, con un lavoro di scouting che darà un’accelerazione importante all’allestimento della squadra proprio perché frutto di una pianificazione preventiva che ci agevolerà nell’immediato futuro per garantire qualità e divertimento”.

LA SCHEDA DI TYLER KALINOSKI

Classe 1992, originario di Cincinnati (Ohio), Tyler Kalinoski è un prodotto di Davidson College (North Carolina), al quale si è iscritto nel 2011 dopo aver partecipato al McDonald’s All-American Game nel suo ultimo anno alla Olathe East High School.

Uscito dal college con la nomina di giocatore dell’anno nell’Atlantic 10 Conference, non viene scelto al Draft NBA del 2015. Dopo aver disputato la Summer League con la maglia dei Miami Heat, di fronte alla prospettiva di giocare in D-League (Miami e Charlotte erano decisamente interessate a metterlo sotto contratto), decide di iniziare la propria carriera europea, optando per il campionato francese.

Nella stagione 2015-2016, dunque, indossa la maglia dell’Élan Chalon, poi nell’estate del 2016 si trasferisce in Grecia, entrando a far parte del roster dell’Apollon Patrasso.

Nel giugno del 2017 si sposta in Belgio, firmando un contratto biennale con il Telenet Giants Antwerp, squadra di Anversa. Con la squadra belga vince la Coppa Nazionale e si qualifica per la Final Four della Basketball Champions League, disputata proprio nella città delle Fiandre e vinta dalla Virtus Bologna.

Sconfitto dall’Iberostar Tenerife in semifinale, Kalinoski centra con la sua squadra il terzo posto finale, battendo il Brose Bamberg nella finale di consolazione, e chiude la competizione con la media di 10.1 punti, 3.5 rimbalzi e 2.5 assist a partita.

Nel luglio del 2019 inizia una nuova esperienza, trasferendosi in Turchia nelle fila del Teksüt Bandirma. Con la squadra turca disputa la Basketball Champions League, nella quale arriva a disputare gli ottavi di finale, persi con gli olandesi dell’ERA Nymburk. La guardia di Cincinnati, costretto a saltare le gare a eliminazione diretta per via di un infortunio, chiude la stagione europea con 12.6 punti, 4.1 rimbalzi e 4.4 assist di media a partita.

Nelle 20 partite disputate nel campionato turco, invece, lo statunitense garantisce 10.7 punti, 3.5 rimbalzi e 3.2 assist di media a gara, tirando con il 42.4% dalla lunga distanza. Al momento dello stop anticipato della stagione, il Teksüt Bandirma era settimo in classifica, con un bottino di 12 vittorie in 23 partite.

Comunicati a cura di Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa.

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.