Brindisi, Vitucci: "Vincere e chiudere i giochi per la salvezza"

Coach Frank Vitucci ha incontrato ieri pomeriggio i giornalisti presso la sala stampa ‘Antonio Corliano’ nel Palasport “E. Pentassuglia”. Due giornate alla fine, due i punti da ottenere per l’aritmetica permanenza in Lega A: “È stata una settimana non semplice dal punto di vista nervoso e fisico. Ci siamo allenati a ranghi ridotti per i problemi che hanno accusato Cardillo e Mesicek con i lungodegenti Moore e Donzelli sempre out per i noti rispettivi problemi. L’adrenalina comincia sempre più a salire, l’importanza della posta in palio è molto importante ma domenica tutto ciò conterà molto poco. Abbiamo un appuntamento troppo importante: per i nostri tifosi che accorreranno come sempre in massa e per noi stessi”. Sfumate le ultime tre possibilità di archiviare la pratica salvezza, la pressione ora comincia a salire vertiginosamente: “Il focus di questi giorni è essere in grado di trasformare la pressione di dover vincere a tutti i costi in motivazione positiva, dandoci quella spinta in più necessaria per finire al meglio la stagione. Siamo chiamati tutti quanti a un extra sforzo, vogliamo salvarci con le nostre forze senza dover guardare ad altri risultati e ringraziare altre contendenti. Abbiamo ancora la possibilità di farlo nell’ultima partita casalinga davanti ai nostri tifosi. Siamo tutti fermamente intenzionati a regalare una soddisfazione al nostro pubblico per concludere una stagione molto tribolata nel modo migliore possibile”. Domenica sera la sfida è con la Grissin Bon Reggio Emilia: “È vero che Reggio non ha più a portata l’obiettivo playoff ma sono ugualmente una squadra di livello strutturata in maniera importante e potenziata in corso d’opera. Basti pensare che hanno appena rilasciato due americani che avevano in più a disposizione per la rotazione tra coppa e campionato. Dovremo affrontare il match con grande determinazione, mettendo fin da subito il nostro timbro sulla gara dimostrando la chiara volontà di vincere e chiudere i giochi per la salvezza”.

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author