Briosa Barcellona, alla volta di Casalpusterlengo: aggressività la parola chiave

La Briosa Barcellona torna in campo dopo la sosta ed è subito attesa dalla delicata sfida contro Casalpusterlengo. I giallorossi, lontano dal “PalAlberti”, sono chiamati a dare un seguito alla vittoria interna ottenuta contro Agropoli, sebbene consapevoli che il banco di prova è di quelli davvero impegnativi. “Ci siamo allenati tanto. Ci mancherà Cefarelli, ma andremo avanti nonostante la sua assenza. Abbiamo in compenso recuperato Franco Migliori dal suo infortunio”. Coach Maurizio Bartocci fa il punto della situazione e analizza le difficoltà del prossimo incontro: “Durante la sosta, abbiamo fatto una proficua amichevole a Reggio Calabria che ci ha consentito di capire alcune cose. Contro Casalpusterlengo sarà difficile perché i nostri prossimi avversari giocano con grande energia grazie ai due americani senz’altro di livello, ma anche al gruppo di italiani in cui spiccano Fultz, Sandri e Chiumenti. Se riusciamo ad aumentare la nostra intensità già dall’inizio, sicuramente possiamo giocarcela alla pari con loro”. Il tecnico giallorosso si è espresso anche in chiave mercato: “Ci stiamo muovendo con grandissima difficoltà, anche perché di giocatori liberi ce ne sono pochi. Stiamo cercando su tutti i fronti, dalla Serie A alla Serie B. Chiaro che avevamo puntato molto sul discorso di Guarino che, all’inizio, sembrava molto fattibile. Stiamo vedendo altre possibilità e vedremo se riusciremo a concretizzarne qualcuna”.

Tante le insidie che l’avversario presenta, avendo a disposizione diverse frecce nel suo arco. Ad illustrarle è l’assistente allenatore Francesco Trimboli: “La prima cosa che risalta guardando i video di Casalpusterlengo è che, rispetto all’andata, possono contare sulla buona condizione del playmaker Fultz che, nell’ultima gara, ha smistato ben 13 assist. Il nostro obiettivo dovrà essere quello di mettere aggressività su di lui e farlo giocare sotto pressione. A parte Fultz, Sandri sta tirando con grandi percentuali da tre punti, gli americani Jackson e Austin sono di ottimo livello, Poletti è un punto di riferimento in attacco. Dalla panchina, poi, esce Chiumenti con la sua esperienza e il giovane Vencato che fornisce un buon contributo. Noi dobbiamo essere attenti e vigili sulle cose che dobbiamo fare in campo. Negli allenamenti abbiamo puntato anche sull’aggressività e a Reggio Calabria, in amichevole, questo ci ha dato buoni risultati”.

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author