Briosa Barcellona, nove finali per crederci fino alla fine

La prima di due gare interne consecutive. Contro Tortona, La Briosa Barcellona è chiamata a scuotersi per riscattare la deludente sconfitta di Omegna. Vincere per continuare a tenere accesa la fiammella della speranza. Crederci fino alla fine, insomma.

Alla vigilia del match in programma domani sera (inizio ore 21) al “PalAlberti”, parla coach Maurizio Bartocci: “Affronteremo una delle migliori squadra del campionato, con un organico importante. Sarà un ostacolo durissimo e quindi metteremo in campo l’anima, giocando con la massima energia e intensità possibile. Completeremo l’inserimento di Pellegrino nel gruppo. Tutti gli elementi sono chiamati a uno sforzo ulteriore. A Omegna abbiamo messo tutto, pagando oltremisura un passaggio a vuoto a inizio secondo quarto. Peccato non essere riusciti a portarla a casa”.

Grinta e determinazione sono doti richieste anche dall’assistente Francesco Trimboli: “Siamo ben consapevoli di affrontare un avversario tosto. Per noi adesso ogni partita è una finale. Il nostro unico obiettivo deve essere quello di vincere quante più partite possibili per continuare a sperare. Cercheremo di dare filo da torcere ai nostri avversari e ce la metteremo tutta. Speriamo che la nostra gente ci stia vicina fino alla fine perché, finché c’è un filo di speranza, noi abbiamo il dovere di credere nella salvezza”.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author