Bull Basket Latina fa festa contro San Raffaele

REDIMEDICA LATINA 61

SAN RAFFAELE ROMA 48

Parziali: (14-4; 34-18; 44-28)

LATINA: Magnanimi, Pompei 11, Conte, Zolfanelli 15, Salvucci, Vella 14, Bambini 10, Kolar 4, Auzou 5, Fusari 2. All. Russo

SAN RAFFAELE: Giorgi 3, Avallone 3, Prosperi 7, Sbrolli, Galeone 2, Monti, Cecchetti 2, Santulli 3, Corradini 4, Zavagnini 4, Ballirano 8, Santucci 12. All. Diotallevi

Arbitri: Gammella di Ardea e Antignano di Anzio

La Redimedica Bull Basket Latina che non t’aspetti. La giovanissima formazione biancoverde allenata da Roberto Russo conquista la sua prima vittoria nel campionato di Serie B e la ottiene al cospetto del San Raffaele Roma, formazione che si presentava alla Don Milani con i favori del pronostico e forte dei 4 punti ottenuti nelle prime due giornate di campionato.

Proprio contro una delle squadre più forti del girone, le giovanissime atlete pontine – tutte esordienti in un campionato senior – disputano una gara brillante, nel corso della quale mettono in mostra voglia, determinazione, spirito di sacrificio e di squadra.

L’avvio è veemente ed il primo quarto finisce per trasformarsi in un monologo biancoverde, con il quintetto ospite che non riesce a trovare le giuste contromisure alle padrone di casa, che al 10’ si presentano sul 14-4.

È nel secondo quarto che va in scena un autentico show della Redimedica Bull Basket Latina, capace di trovare con buona continuità la via del canestro e continuare a difendere forte e con intensità sulle esperte avversarie.

Il San Raffaele prova a reagire al rientro in campo dagli spogliatoi, ma il quintetto allenato da Roberto Russo non molla un centimetro e riesce a rispondere sempre presente. Le capitoline si avvicinano fino ad un massimo di -9 a 5’ dal termine del match, ma la Redimedica non si distrae e chiude con un match con un meritato successo per 61-48.

Già durante le fasi di riscaldamento – ammette un soddisfatto coach Roberto Russo – ho avuto delle buone sensazioni. Si è vista una grande voglia di scendere in campo da parte di tutte, vogliose di dimostrare che non partono sconfitte per il solo fatto di essere più piccole e meno esperte delle avversarie. Siamo contenti della prestazione offerta contro il San Raffaele, squadra molto fisica, Questo gruppo comincia ad avere la fisionomia offensiva che ci aspettiamo e sulla quale lavoriamo tutti i giorni. Ma il nostro percorso di crescita prosegue, c’è da migliorare ancora tantissimo su tutti gli aspetti e bisogna limitare drasticamente il numero delle ingenuità che commettiamo. Non abbiamo alcun tipo di ansia ma da lunedì dovremo metterci subito al lavoro anche per evitare questi peccati di inesperienza, oltre che per aumentare il bagaglio di soluzioni tecniche. La strada è ancora molto lunga e dura ma intanto queste ragazze hanno già dimostrato di avere cuore e motivazioni. E non è poco”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author