Buon galoppo (con vittoria) della Virtus Cassino in quel di Pescara

La BPC Virtus Cassino al termine di una bella gara si impone di misura sulla compagine dell’Amatori Pescara. Il clima torrido della serata adriatica purtroppo ha condizionato e non poco la gara che si è disputata al PalaElettra di fronte a pochi spettatori .

Il tecnico pescarese Giorgio Salvemini aveva , alla vigilia, presentato così la sfida: “Entriamo nell’ultima settimana di preparazione, e di conseguenza ogni test vale di più, visto che ci avviciniamo all’inizio del campionato. Giocheremo contro una squadra allestita per i primissimi posti, pur se di un altro girone, e sono curioso di verificare il nostro approccio. E’ sempre un amichevole ed ovviamente il risultato ha importanza relativa, ciò che più mi preme è invece continuare il nostro processo di crescita”.

“Era l’occasione giusta per verificare i progressi della squadra” ha commentato invece a fine gara coach Vettese “devo confermare che qualcosa di meglio abbiamo fatto ma molto dovremo verificare e soprattutto migliorare da qui in poi, anche perché ormai ci troviamo a meno di dieci giorni dall’esordio ufficiale ( Maddaloni tra le murta amiche , 26 settembre ore 18.00 Atina , ndr) ed ancora non sono soddisfatto”

La gara era di quelle toste anche perché Pescara è squadra solida e ben allenata da coach Salvemini . I padroni di casa hanno mostrato tutto il loro potenziale offensivo che è di alto livello con bocche da fuoco come Pepe, MVP dei padroni di casa e top scorer , Raiola e Polonara . Quest’ultimo ha dimostrato tutta la sua duttilità sia difensiva che offensiva, punendo spesso dal perimetro e da oltre l’arco dei 6,75 la difesa ospite .

Il match non ha mai annoiato i presenti perché è stato ben giocato e si è mantenuto sempre sul filo dell’incertezza nel punteggio, con difese molto aggressive da parte di Pescara che ha alternato uomo e zona, con diversi esiti e fortune, in varie fasi del match .

Lascia al commentatore una grande impressione il gioco messo in mostra dai padroni di casa che sono stati sempre nel match ed hanno messo alla frusta spesso e volentieri Carrizo e compagni .

Parte bene il match con Pescara che tenta da subito di scappare via, 7-4 al 3 minuto di gioco per i padroni di casa . Poi è Dri che con incursioni ripetute mette in difficoltà la retroguardia pescarese. Il quarto è sul filo dell’equilibrio fino alla sirena allorquando, con due triple consecutive, Castelluccia mette il sigillo sul primo vantaggio rossoblù . La sirena sancisce il vantaggio ospite per 27 a 21 .

La ripresa si apre nel segno di una rinnovata aggressività difensiva da parte dei pescaresi ; Salvemini striglia i suoi nell’intervallo lungo ed i suoi uomini rispondono subito . Ianes fronteggia Polonara e sono scintille ad ogni piè sospinto , un grande confronto che non vedrà né vincitori né vinti . Pescara è estremamente precisa da oltre l’arco e crivella il canestro avversario. Vettese è costretto al time out per ben due volte per registrare i meccanismi difensivi . Però non basta e Pescara si aggiudica la mini frazione con 4 lunghezze di vantaggio , 21 a 17.

Il riposo lungo modifica poco o nulla nell’equilibrio sostanziale in campo . Ottima partenza di Pescara che nel computo totale del punteggio mette il muso avanti ancora una volta al terzo di gioco + 2 ( 44 a 42) . Cassino risponde con Lovatti dalla lunga distanza ed opera il primo allungo + 6 al quarto di gioco . Risponde Pescara con Pepe dalla lunga distanza in un gioco da 4 punti per un fallo dello stesso Lovatti . L’equilibrio non si spezza fino alla sirena allorquando parte l’assolo di capitan Carrizo che inizia a dispensare assist a gogo per i suoi compagni . Ianes lotta sotto canestro insieme a Chiacig e il lupo rossoblù sopravanza i padroni di casa alla sirena del III quarto di 6 lunghezze , 66 – 60.

E’ una buona partita , è una partita vera , maschia a tratti , colpi proibiti si dispensano da una parte e dall’altra sotto le plance , insomma c’è ben poco d’amichevole.

Nonostante, come detto, la partita non valga due punti in classifica, entrambe le squadre non ci stanno a perdere e lo dimostrano anche nell’ultimo infuocato mini tempo : Cassino alterna gioco perimetrale ed interno con buoni risultati portandosi sul +10, ma Pescara con orgoglio rialza la testa grazie alle triple di Marco Timperi e a quella di Di Donato. Tuttavia i padroni di casa , pur producendo il massimo sforzo , non riescono a completare la rimonta. Finisce 83-88, un ottimo antipasto di campionato per entrambe le squadre; l’appuntamento è ora fissato alla prima uscita ufficiale prevista per domenica 27 settembre contro San Severo (palla a due prevista per le 18:00) per Pescara , per Cassino invece sabato 19 settembre alle ore 20.00 ancora un match amichevole contro Agropoli , serie A2 .

Amatori Pescara 83 – BPC Virtus Cassino 88

Parziali : 21 – 27 ; 21 – 17 ; 18 – 22 ; 23 – 22

PESCARA: Pepe 21, Rajola 6, Di Fonzo 8, Di Donato 14, Mar.Timperi 9, Mat.Timperi ne, Polonara 19, Bini 4, De Vincenzo 2, Tabbi, Tagliamonte ne, Di Giuseppe ne. Coach: Salvemini.

CASSINO: Cerniz, Ausiello 2, Chiacig 18, Lovatti 8, Dri 12, Ianes 22, Grilli 6, Carrizo 9, Castelluccia 11. Coach: Vettese.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author