Buona la prima ai playoff per il Cuore Basket Napoli, battuta Senigallia 82-74

Vittoria con qualche sofferenza finale di troppo per il Cuore Basket Napoli che in un PalaBarbuto sempre più affollato batte il Basket Senigallia con il punteggio finale di 82-74 al termine di un incontro dominato per larghi tratti dalla compagine partenopea che dopo esser stata avanti anche di 19 lunghezze rischia di sciupare tutto nell’ultimo quarto subendo il ritorno degli ospiti bravi a crederci fino alla fine. Primo quarto subito di marca napoletana, Senigallia si affida per lo più a conclusioni dalla distanza mentre Napoli fa valere la propria maggior organizzazione offensiva andando a bersaglio con tutto il quintetto già nei primi 5′ di gioco. Le triple di Visnjic prima e Barsanti rappresentano il primo tentativo di allungo nel match di Napoli che con un parziale di 10-0 si porta già dalla prima frazione oltre la doppia cifra di vantaggio chiudendo avanti 26-14 dopo 10 di gioco. Nella seconda frazione coach Ponticiello inserisce Murolo per dare maggiore vivacità all’attacco partenopeo ed il folletto con il numero 7 risponde presente garantendo maggiore pressione difensiva e ritmo in attacco, Napoli si mantiene costantemente oltre la doppia cifra di vantaggio ed in chiusura di tempo mette la quarta con un paio di canestri ancora del solito Visnjic ed una tripla in transizione di capitan Maggio che fissa il punteggio sul 47-29 di metà tempo. All’uscita dagli spogliatoi ci si aspetterebbe un secondo tempo tranquillo con Napoli che dovrebbe  solamente gestire, ma il Basket Senigallia fino a quel momento poco pericoloso inizia a macinare punti grazie ai canestri dalla distanza del duo Giampieri-Gnaccarini ed al buon lavoro in cabina di regia del giovane play Caverni. Gli ospiti pian piano recuperano punto su punto con Napoli apparsa forse in questa fase troppo convinta di aver portato a casa una partita fino a quel momento dominata, ed il 64-53 con cui si chiude il terzo quarto è solamente il preludio ad un’ultima frazione tiratissima. Senigallia infatti continua da dove aveva finito affidandosi ancora una volta alla verve di Giampieri che in quest’ultima frazione manda a bersaglio tre triple consecutive e rimette in partita la propria squadra (69-62 dopo 36′). Napoli reagisce con il solito grande Visnjic che si prende letteralmente in mano tutto il peso offensivo della squadra biancoazzurra ma ancora una volta Senigallia non ne vuole sapere proprio di mollare ed ancora con Caverni prima e Giampieri poi dalla lunga distanza ritorna addirittura a meno uno a due minuti dalla fine, qui i ragazzi di Ponticiello spinti anche dal proprio pubblico hanno la reazione decisiva ed aumentano la pressione difensiva, dall’altra parte del campo ancora Visnjic fa il vuoto dietro se’ e segna quattro preziosissimi punti che difatti con poco più di trenta secondi da giocare chiudono le ostilità, Murolo è glaciale poi dalla lunetta e fissa il punteggio sull’82-74 finale che sancisce il successo dei partenopei e che soprattutto regalano a Napoli l’1-0 nella serie.

 

Ge.Vi. Cuore Basket Napoli-Goldengas Senigallia 82-74

(26-14, 47-29, 64-53)

Cuore Basket Napoli: Visnjic 26, Barsanti 21, Mastroianni 6, Maggio 12, Murolo 6, Marzaioli 4, Matrone 3, Nikolic 2, Rappoccio 2

Goldengas Senigallia: Giampieri 19, Caverni 15, Gnaccarini 14, Pierantoni 10, Fall 6, Pietrini 5, Maggiotto 6, Bertoni 2

Commenta
(Visited 96 times, 1 visits today)

About The Author

Andrea Amato Studente di sociologia, giocatore di pallacanestro, napoletano dalla testa ai piedi ed innamorato dello sport più bello del mondo dal 1994. Devoto a Pete Maravich, ai San Antonio Spurs e alla pizza.