Buscaglia: "A Sassari test importante, è quello che ci serve"

E’ subito tempo di pensare al domani, di allacciarsi le scarpe per scendere sul parquet. Maurizio Buscaglia ha già presentato la prossima gara di campionato, il big match contro la Dinamo Sassari. L’appuntamento è per sabato ma nonostante manchino ancora 48 ore il tecnico emiliano ha già le idee chiare.

Ecco le sue parole riportate dall’Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana:

“Dopo la partita contro la Virtus avevo detto che avremmo avuto subito bisogno di un altro test importante, sono contento che sia così perchè giochiamo contro una delle prime della classe. Sassari per gioco espresso, classifica e rendimento anche in Coppa, sta facendo davvero molto bene. Sono solidi e fisici, profondi e con tanta esperienza ed hanno una multipla dimensione: tanti giocatori che sanno giocare il post-basso ed altrettanti che hanno pericolosità perimetrale. Noi vogliamo alzare il nostro livello di un altro step, aumentare la qualità del nostro gioco e soprattutto mostrare sempre più la nostra identità”.

La Grissin Bon viene dal turno di pausa, che Buscaglia analizza così: “Abbiamo cercato di lavorare tecnicamente sulle nostre cose, ma anche atleticamente e preparando la partita. Sassari ha giocato poche ore fa? Farei cambio con loro molto volentieri. Sono dell’idea che più partite si giochino meglio sia e che le competizioni europee facciano solo bene, come ho sempre pensato, alla crescita ed all’esperienza della squadra, oltre che al movimento nel suo complesso”.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.