Cab Solofra-Basket Koinè 77-68, i padroni di casa rischiano ma rimangono a punteggio pieno

Domina, rischia ma vince. Il Globla United Logistic Cab Solofra conquista la seconda vittoria in campionato facendo valere il fattore casalingo. Nel primo turno infrasettimanale della stagione la squadra di coach Luca Iannaccone vince per 77-68 contro il Basket Koinè in attesa di recuperare la gara non disputata domenica scorsa sul campo del Pastificio Fratelli Setaro Basketorre 2009. Nello starting five gialloblu la novità è l’ingresso di Giovanni Napodano schierato insieme a Cerullo, Cavalluzzo, Esposito e Di Lauro. La partenza per Solofra è di quelle sprint tanto da toccare le nove lunghezze di vantaggio dopo sette minuti trascorsi sul cronometro (13-4). I casertani non stanno a guardare ma riescono a ridurre il gap e si riportano sul – 2 col gioco da tre punti di Terracciano. Si scalda in attacco in attacco Cantelmo che ribadisce le otto lunghezze di vantaggio al suono della prima sirena. Il Cab tenta una nuova fuga prima con Napodano e qualche istante dopo con Cerullo che corregge a rimbalzo d’attacco un proprio tiro. Il match si surriscalda con gli animi quando in campo Izzo e D’Isep non se le mandano a dire. Capitan Esposito viene mandato sotto la doccia anticipatamente dai due direttori di gara, reo di esser entrato in campo per ristabilire la calma (era seduto in panchina in quel momento del match ed il regolamento non ammette ingressi di giocatori dalla panchina se non autorizzati dalla coppia arbitrale e dagli ufficiali di gara). La reazione del Cab passa per le mani di Cavalluzzo e Iannicelli. Una virata con fallo subito da Gasparri fa esplodere il palasport di via Santa Lucia ed i locali volano sul + 20 (45-25). Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia, almeno nei primi minuti: Napodano ruba palla a Del Gaudio e corre a depositare il punto numero cinquantacinque per i padroni di casa. Il Basket Koinè ha una reazione d’orgoglio: ne scaturisce un parziale di 18-5 con Del Gaudio e Palmese che si caricano la squadra sulle spalle. Solofra rischia in questa fase del match con gli avversari che si riportano fino al – 1 (60-59) con Salzillo che sbaglia il tiro libero dell’aggancio e Palmese il jumper del sorpasso. Ci pensano ancora Napodano, Gasparri e Di Lauro a mettere il match al sicuro: la guardia firma sei punti consecutivi mentre l’ala solofrana fa la voce grossa a rimbalzo d’attacco ed è decisivo dalla lunetta. Le speranze del Koinè, invece, si spengono sugli errori di Del Gaudio e Salzillo. Sabato si ritorna in campo col derby a Pratola Serra in casa del Basket Club Irpinia.

Global Unitede Logistic Cab Solofra: Dionigi 2, Tordela, Napodano 12, Esposito 4, Izzo 2, Cantelmo 5, Cavalluzzo 10, Di Lauro 11, Cerullo 14, Tammaro n.e., Gasparri 9, Iannicelli 8. All.: Iannaccone L. Ass. All.: Iannaccone M.

Basket Koinè: Izzo, D’Orta, Palmese 19, Salzillo, 9 D’Aiello, Del Gaudio 20, Bisaccia 7, Formisano, Bianco 8, Carrozza 2, Terracciano 6, D’Isep 18. All.: Merola

Parziali: 25-17, 47-33,60-55

Arbitri: Luciano (Sa), D’Andrea (Sa)

 

Nel finale queste le dichiarazioni di coach Luca Iannaccone e dell’ala Nicola Gasparri: «Penso che non abbiamo mai mollato. Ci siamo innervositi per delle discutibili decisioni arbitrali ed abbiamo fatto il gioco che volevano i nostri avversari. Quando ti deconcentri dal match accade questo: abbassi e perdi il ritmo partita. Se scappi due volte sul + 20 rimetti gli avversari in partita e corri il rischio di perdere la partita. Non voglio più questi cali di intensità. Nel terzo quarto abbiamo incassato ventidue punti: dobbiamo avere la stessa determinazione sia in attacco sia in difesa per l’arco dei quaranta minuti. Ci siamo fin troppo fidati delle individualità a discapito del gioco di squadra».

Uno dei protagonisti del match contro il Basket Koinè è stata l’ala prodotto del vivaio giovanile del Cab Solofra, Nicola Gasparri: «Diciamo che il nostro obiettivo era portare a casa i due punti. Abbiamo avuto dei momenti nella gara in cui abbiamo dominato mentre in altri abbiamo sofferto gli avversari che si sono riavvicinati a noi. Dobbiamo migliorarci al meglio anche perché sabato col Basket Club Irpinia c’è un derby fondamentale. Koinè ci ha creato qualche fastidio dal punto di vista della fisicità. Resto a disposizione del coach per farmi trovare sempre pronto sia che parto in quintetto sia dalla panchina».

Fonte: Ufficio Stampa Cab Solofra

Commenta
(Visited 113 times, 1 visits today)

About The Author