Cade la Briantea, fuga Santa Lucia

La prima giornata del girone di ritorno della Serie A di basket in carrozzina si apre con una sorpresa: la UnipolSai Briantea 84 Cantù, fresca vincitrice della Coppa Italia appena sette giorni fa a Varese, cade in casa dopo quasi due anni, sconfitta da un GSD Porto Torres trascinato da Matt Scott, capocannoniere del campionato. Ne approfittano il Santa Lucia Roma, che vince a Padova e allunga a +4 sulle inseguitrici, e la DECO Group Amicacci Giulianova, che battendo in trasferta S. Stefano Banca Marche sale di nuovo al secondo posto. Rimangono agganciate al treno playoff anche Varese e la Dinamo Lab Banco di Sardegna, che vince la partita probabilmente più emozionante giocata fin qui in stagione.

Era dal 29 marzo 2014, giorno della semifinale scudetto contro S. Stefano, che la UnipolSai Briantea 84 Cantù non usciva sconfitta dal parquet del Palasport di Seveso. Stavolta a punire i lombardi ci ha pensato l’autentico dominatore di questa stagione di Serie A, l’americano Matt Scott, che realizza l’ennesimo one man show da 31 punti e 13 rimbalzi, con un 7 su 12 da tre micidiale. Ma è anche grazie alla difesa che Porto Torres torna in Sardegna con un successo prezioso e prestigioso: solo 58 i punti concessi a Cantù, con un secondo quarto da appena 8 punti subiti. Per i sardi, dopo il bel piazzamento nella Final Four di Coppa Italia, questa vittoria può rappresentare il punto di svolta dell’intera stagione.

Approfittano dello scivolone interno della Briantea 84 anche le altre due più dirette rivali: il Santa Lucia Roma capolista ha vita facile a Padova contro il Millennium e vincendo 77 a 42 segna la prima piccola fuga di questo campionato, allungando a +4 sulle inseguitrici. Solida la prestazione di Matteo Cavagnini, con 17 punti e 8/11 dal campo in 27 minuti di gioco; vince anche la DECO Group Amicacci Giulianova che, battendo nel derby dell’Adriatico il S. Stefano Banca Marche, aggancia proprio la Briantea 84 al secondo posto. Nel 73 a 50 per gli abruzzesi brilla ancora Simone De Maggi, alla migliore stagione in carriera in Serie A: per l’azzurro a referto ci sono 16 punti e 4 rimbalzi in 22 minuti; non basta per S. Stefano il ventello di Andrea Giaretti.

Rimangono infine agganciate alla corsa per i playoff anche l’HS Varese e la Dinamo Lab. I lombardi vincono in casa contro l’ultima della classe Laumas GiocoParma 65 a 52, ma non brillano; i sardi invece passano a Bergamo contro la SBS Montello al termine della partita più emozionante vista fin qui durante quest’anno: dopo una battaglia infinita e ben due overtime, la Dinamo vince 83 a 79, con 22 punti di Tanghe e 18 di Sanchez. Per i bergamaschi ha pesato il quinto fallo di Pedretti (autore di 35 punti) arrivato alla fine del primo supplementare.

Si torna in campo per la seconda giornata del girone di ritorno sabato 30 gennaio, prima della sosta dedicata all’All Star Game di Padova, prima uscita della nuova Nazionale di coach Carlo Di Giusto.

 

I RISULTATI DELLA 10^ GIORNATA

 

Cimberio HS Varese vs Laumas Elettronica GiocoParma 65 a 52
Padova Millennium Basket vs Santa Lucia Roma 42 a 77
SBS Montello vs DinamoLab 79 a 83
S. Stefano Banca Marche vs DECO Group Amicacci Giulianova 50 a 73
UnipolSai Briantea 84 Cantù vs GSD Porto Torres 58 a 64

 

LA CLASSIFICA DOPO LA 10^ GIORNATA

20 punti: Santa Lucia Roma

16 punti: UnipolSai Briantea 84 Cantù e DECO Group Amicacci Giulianova

14 punti: GSD Porto Torres

12 punti: HS Cimberio Varese

10 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna

6 punti: Padova Millennium Basket

4 punti: SBS Montello

2 punti: S. Stefano Banca Marche

0 punti: Laumas Elettronica Gioco Parma

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author